Quali sono i migliori caratteri per i loghi? 10 passaggi per trovare quello perfetto + 23 font fantastici per iniziare

Quali sono i migliori caratteri per i loghi? 10 passaggi per trovare quello perfetto + 23 font fantastici per iniziare

Quali sono i migliori caratteri per i loghi? 10 passaggi per trovare quello perfetto + 23 font fantastici per iniziare
СОДЕРЖАНИЕ
02 июня 2020

i migliori caratteri per i loghi


Capire quali sono i caratteri migliori per i loghi potrebbe non essere il compito più semplice. Ad esempio, anche la directory su DaFont.com elenca solo l’incredibile numero di oltre 36.000 caratteri. E sicuramente non è tutto ciò che è disponibile là fuori. Probabilmente puoi trovare altrettanti font in altri luoghi, o anche di più.

Quindi, come farti strada attraverso tutta questa abbondanza e trovare i migliori caratteri per i loghi che hanno più probabilità di funzionare per il tuo progetto? È qui che entra in gioco il post che abbiamo per te oggi. Esaminiamo tutti i diversi tratti che creano un carattere logo di qualità ed elenchiamo una serie di consigli per iniziare.

E, okay, so che potresti essere scettico sull’idea nel suo insieme. Dopotutto, il logo di un’azienda è un progetto molto personale e originale, quindi cerca una generalizzazione come "migliori font per i loghi in generale" sembra strano, ma per favore abbi pazienza, ne parleremo.

In un’altra nota, per quanto possa essere difficile chiamare una selezione dei migliori caratteri per i loghi, chiamare i peggiori è piuttosto semplice. Comic Sans molto? O forse impatto? Papiro? Si prega di non utilizzare quei caratteri tipografici. Mai! ��

Come iniziare a cercare i migliori caratteri per i loghi?

Cominciamo con quello che non fai. E questo non ha un carattere puramente perché ti piace come appare. Questa è una trappola per cui è facile cadere. Invece, prova a pensarci in questo modo:

Quello che stai cercando non è un carattere per te ma piuttosto per i tuoi clienti. Il carattere deve risuonare con loro anche più di quanto sia necessario per risuonare con te.

Anche se ti fornirò alcuni esempi di font lungo la strada, è comunque una buona idea concentrarsi prima sulla definizione di ciò che quel font perfetto "si sente come" per te.

Inizia elencando i valori primari che il tuo marchio vuole abbracciare, le caratteristiche principali della tua nicchia e definisci anche il perfetto cliente / cliente.

Questo potrebbe sembrare un passo inutile per di più "azione centrato" tra voi, ma l’obiettivo qui è principalmente quello di avere un paio di cose scritte – solo così potete prendere una decisione veloce quando guardate un font particolare e vi chiedete, "quel carattere si adatta alla mia attività??"

Con tutte queste risposte allineate, ora diamo un’occhiata ad alcune opzioni e sfogliamo alcuni dei migliori caratteri per i loghi.

1. Decidi il logo o il marchio denominativo

Alcuni caratteri si adattano meglio con un logo basato su emblema (ad esempio Harley Davidson), e alcuni con un marchio denominativo o logo basato su testo (ad esempio Visa).

Harley

Visa

a) Emblemi

Se stai cercando un logo emblema, probabilmente il tuo carattere deve essere più attenuato in modo da non sopraffare l’emblema.

Starbucks è un buon esempio qui. Anche se la società si è spostata dall’avere qualsiasi testo nel loro logo attuale, per 24 anni (1987-2011) hanno usato questo:

starbucks

Il carattere è semplice, un po ‘pesante, in mostra il nome della società e il prodotto principale in maiuscolo. Anche se il testo è relativamente massiccio rispetto all’emblema, quella sirena a due zampe è ancora il punto focale.

Se ci fosse stato un carattere più appariscente, avrebbe sopraffatto l’emblema e lo avrebbe reso meno visibile. Puoi utilizzare principi simili quando cerchi un font per il tuo logo emblema.

Scelte di caratteri simili:

Montserrat - tra i migliori caratteri per i loghi?

Bisonte

b) marchi denominativi

Quando si sceglie un logo o un marchio denominativo basato su testo, il carattere deve essere più rappresentativo o distinto. In altre parole, questa volta il carattere stesso è il focus e deve essere mostrato.

Stai essenzialmente facendo del tuo logo l’identità del marchio in sé – quindi non c’è bisogno di un emblema. Ecco un esempio di una società:

Google

A questo punto, vale anche la pena considerare la possibilità di ottenere un design del logo completamente personalizzato, che in qualche modo includa la creazione di un carattere personalizzato.

Ad esempio, in sostanza, qualsiasi film è mai arrivato con il suo carattere del titolo. In realtà, quelli erano più simili a caratteri tipografici parziali. Li sto chiamando parziali poiché è difficile credere che i designer abbiano preparato interi caratteri, piuttosto che lavorare solo sulle lettere che apparirebbero nel titolo. Detto questo, a causa della popolarità di quei film, altri designer sono intervenuti in seguito per costruire interi caratteri tipografici.

Ecco alcuni esempi di caratteri logo personalizzati utilizzati nei film: alienoApocalisse oraI Vendicatori.

Quindi, la domanda da porsi con un logo basato su testo è se vuoi investire nella progettazione della cosa da zero o utilizzare uno dei caratteri pronti più rappresentativi.

Se è il primo, puoi trovare alcuni grandi designer per aiutarti in Fiverr.

Per quest’ultimo, ecco alcuni esempi di caratteri univoci che possono essere utilizzati per i loghi:

quercia americana

Montana

voltaggio

2. Resta in sintonia con la nicchia

Ogni nicchia o mercato ha il suo insieme di regole, aspettative e in qualche modo un’atmosfera generale che è evidente.

Dovresti mirare essenzialmente alla stessa atmosfera – per rendere l’atmosfera del carattere adatta a quella dell’azienda e della nicchia.

Ad esempio, per il logo di uno studio dentistico, è importante trasmettere la sensazione di sicurezza, pulizia, professionalità, cordialità. Non ha molto senso usarlo per il logo del tuo studio dentistico:

Camaleonte

Quello che sto cercando di dire è che per quanto attraente possa sembrare il concetto di distinguersi, non è sempre la scelta giusta per molte nicchie.

Probabilmente lo vorremmo tutti "disgregare" qualunque sia la nicchia in cui ci troviamo, ma ciò avviene raramente attraverso il logo stesso.

Non essere il valore anomalo che deve essere diverso, qualunque cosa accada. In forma, ma migliorare.

Suggerimento professionale. Se stai cercando un logo emblema, quell’emblema può essere parzialmente disconnesso per evitare la noia. Ad esempio, sono sicuro che hai visto innumerevoli loghi immobiliari con case, edifici, grattacieli e quant’altro. Usa qualcosa di diverso.

Prendi il logo di Domino’s Pizza, per esempio. Vedi qualsiasi pizza in esso?

domino

Ecco alcune scelte interessanti tra i migliori font per loghi in diversi mercati e nicchie:

Salute e benessere:

anno sabbatico

Decor:

blushandbloom

App e tecnologia:

Andes

Barbiere, ma anche whisky:

whisky

Assistenza all’infanzia, scuola materna, prodotti per l’infanzia:

luce del sole

3. Scegli un carattere abbastanza unico

Come tutti sappiamo, una delle qualità chiave di un logo è che è originale e unica. Dopotutto, vuoi che le persone identifichino la tua attività con il suo logo.

Perché ciò accada, non puoi scegliere un carattere troppo popolare. Semplicemente non vuoi imbatterti nel tuo carattere in natura poiché viene utilizzato per qualcosa a cui non vorresti davvero associare la tua attività.

Da un lato, i caratteri popolari sono popolari per un motivo: sono creazioni di qualità che fanno appello a molte persone. Ma i caratteri popolari sono un’arma a doppio taglio quando si cercano i migliori caratteri per i loghi.

Quello che vuoi scegliere invece è qualcosa che è "abbastanza unico." Un font di qualità sarà sempre popolare fino a un certo punto, quindi probabilmente alla fine ti imbatterai in qualche luogo; non vuoi che il mondo intero lo usi.

Ecco alcuni esempi di caratteri originali:

celtico

atlantika

Sfortunato

Pintanina

4. Scegli un carattere che si ridimensiona bene

Non tutti i caratteri sono creati per apparire belli in tutte le dimensioni. Né in mezzi diversi. Alcuni tipi di carattere sembrano fondamentalmente buoni solo nel loro foglio demo, e da nessun’altra parte.

Prendi questo, ad esempio:

Dragonflight

Sembra fantastico quando è abbastanza grande. Ma ridimensionalo e perde la sua magia.

Testa sempre il tuo carattere in più scenari. Ridimensiona il tuo logo per assicurarti che sia leggibile e interessante in tutte le dimensioni.

Alcuni esempi di caratteri che si adattano bene:

assemblea

Heartland

hogar

5. Utilizzare un carattere che si traduca bene in basso contrasto

Alcuni caratteri potrebbero essere difficili da leggere in scenari a basso contrasto.

Il vantaggio dei loghi aziendali è che non controlli sempre la situazione in relazione a come e dove verrà utilizzato il tuo logo.

Forse sponsorizzerai un evento e il tuo logo verrà inserito in un poster su cui non hai il controllo creativo. O forse userai il tuo logo come video filigrana, con molte cose in movimento sullo sfondo.

In una situazione del genere, se il carattere che hai scelto non è universale per quanto riguarda gli scenari a basso contrasto, il logo potrebbe essere difficile da distinguere.

I caratteri con lettere più sottili o un elaborato disegno scritto a mano potrebbero condividere questi problemi.

6. Scegli un carattere che si adatti agli altri caratteri del tuo sito web

I caratteri sono come birre. Raramente sei bravo con solo uno.

In uno scenario di sito Web classico, avrai bisogno di almeno altri due caratteri oltre al carattere del logo:

  • il carattere del titolo del tuo sito web
  • il font del tuo sito web

Tutti quelli devono adattarsi l’uno con l’altro.

Puoi usare uno strumento simile Fontjoy per aiutarti qui. Indicherà bene accoppiamenti di font basato su un carattere iniziale.

fontjoy

7. Scegli tra serif o sans

Sans-serif o serif è la più antica domanda relativa ai font di tutti.

Ecco come si presentano i serif:

serif

In generale, i caratteri serif sono più decorativi, ufficiali, classici, migliori per la leggibilità di testi lunghi. Sans-serif è più moderno, più facile da digerire per un pubblico più giovane, probabilmente più adatto al testo sullo schermo.

Alla fine della giornata, non c’è una risposta giusta o sbagliata qui. Entrambi i tipi di caratteri possono funzionare bene tra i migliori caratteri per i loghi, ma tutto dipende da come si adattano alla tua azienda e al tuo marchio.

Alcuni esempi di font serif e sans-serif interessanti:

Leyton

Venezia

Condell

chromoxome

8. Prestare attenzione ai caratteri scritti a mano e script

I caratteri scritti a mano possono essere un’ottima scelta per il business e il logo giusti, ma comportano anche dei rischi. Molti di questi ne abbiamo già discusso in precedenza: comportamento instabile in situazioni di basso contrasto o non abbastanza chiaro se ridimensionato molto.

Allo stesso tempo, per interpretare l’avvocato del diavolo, questo tipo di font può essere fantastico per inviare un messaggio ricco di emozioni o creare un’atmosfera particolare.

Ecco alcuni esempi di caratteri scritti a mano e di script che non soffrono dei lati negativi comuni:

marchio

Festival estivo

9. Scopri cosa usano le startup popolari

Ogni volta che si lavora sul proprio logo, è una buona idea fare ricerche di mercato più ampie ed esaminare cosa stanno facendo le altre società nello spazio: come riescono a distinguersi, cosa fanno vs non fare, ecc..

Tuttavia, è anche una buona idea andare un po ‘più in là – al di fuori della tua nicchia – e lasciarti ispirare a navigare tra le scelte di font tra le startup popolari.

Ecco uno strumento davvero interessante di MyFonts che analizza i caratteri utilizzando una determinata foto.

font di avvio

10. Non aspettarti di rimanere con un carattere indefinitamente

Anche i più grandi marchi là fuori cambiano o perfezionano i loro loghi nel tempo. Non dovresti davvero aspettarti di rimanere con quel carattere per gli anni a venire.

Prendi Apple, per esempio. Questo è il loro primo logo:

primo logo di apple

Se non riesci a vederlo lì, è Sir Isaac Newton seduto sotto un albero con una mela lucente appesa sopra la sua testa. Quanto dista l’attuale logo Apple?

Gli obiettivi cambiano, il mercato cambia, le aspettative dei clienti cambiano e così via. Probabilmente perfezionerai il tuo logo ad un certo punto tra due o tre anni. Quindi non pensarci troppo oggi. Non cercare di essere perfetto al primo tentativo.

Se alcuni caratteri sembrano adattarsi al tuo logo, alla tua attività, alla nicchia e ti sembrano giusti, non cercare qualcosa di meglio. Accontentati di quello che hai. Puoi migliorare in seguito. Il successo di un’azienda raramente non si basa mai solo sul logo.

Qual è il prossimo?

Quando fai questa ginnastica mentale alla ricerca dei migliori caratteri per i loghi:

  1. Inizia con un elenco di 5-10 caratteri che sembrano abbastanza buoni, e poi scendi tra i primi 3.
  2. Quindi, crea il tuo logo con ciascun carattere singolarmente e confronta i risultati.
    • Stampali in diverse dimensioni.
    • Usa i loghi sul tuo sito web.
    • Vedi il sito Web sul cellulare.
    • Rendili enormi.
    • Rendili piccoli.
    • Chiedi ai tuoi colleghi di votare quello in alto.
  3. Dopo aver fatto tutto ciò, dovresti avere la tua lista dei migliori caratteri per i loghi e forse il tuo perfetto font n. 1 a portata di mano.

�� Ulteriori letture: 20 fantastici portfolio di design da vedere prima di crearne uno tuo, ecco come diventare il peggior designer di WordPress sul pianeta, l’evoluzione dell’interfaccia utente di WordPress (2003-2018)

Hai già il tuo font logo perfetto? Qual é? Sentiti libero di condividere i commenti.

Non dimenticare di partecipare al nostro corso intensivo per accelerare il tuo sito WordPress. Con alcune semplici correzioni, puoi ridurre i tempi di caricamento anche del 50-80%:

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Это интересно
    Adblock
    detector