Psicologia del colore nel marketing: come i colori incidono sulle decisioni di acquisto (cosa dicono i dati)

Quali colori stai usando nei tuoi messaggi di branding e marketing? Perché se te ne rendi conto o no, la psicologia del colore nel marketing influenza inconsciamente le decisioni di acquisto delle persone che visitano il tuo sito Web.


La psicologia del colore è un’affascinante area di studio e c’è una tonnellata di ricerche su come i colori influenzano il marketing e il branding. Colori diversi influenzano i nostri umori ed emozioni in modi diversi e svolgono anche un ruolo significativo quando si tratta di formare un’opinione su un marchio o prodotto.

Secondo uno studio della ricercatrice Satyendra Singh sull’impatto della psicologia del colore nel marketing [1]:

"Le persone decidono entro 90 secondi dalle interazioni iniziali con persone o prodotti. Circa il 62-90 percento della valutazione si basa solo sui colori. Pertanto, un uso prudente dei colori può contribuire non solo a differenziare i prodotti dalla concorrenza, ma anche a influenzare gli stati d’animo e i sentimenti – positivamente o negativamente – e quindi all’atteggiamento nei confronti di determinati prodotti."

Questo è solo uno studio che ho esaminato nella psicologia del colore nel marketing: ne ho estratti altri 20 per scoprire di più su come i colori influenzano gli acquisti e cosa puoi fare per migliorare le tue conversioni.

Psicologia del colore nel marketing

Pronto a scoprire cosa dicono gli esperti sulla psicologia del colore nel marketing? Diamo un’occhiata alla ricerca.

La psicologia del colore

Innanzitutto, esploriamo la scienza e la teoria alla base della psicologia del colore in modo da avere una base per capire come si applica al marketing.

Perché preferiamo determinati colori?

Ognuno ha un colore preferito, ma di gran lunga il più popolare è il colore blu, indipendentemente dal sesso o dall’età, secondo la ricerca di Joe Hallock, responsabile del design principale di Microsoft [2].

Come spiega Hallock:

"Anche se alcuni studi hanno suggerito che il blu può rappresentare sentimenti tristi o non felici, le persone tendono ad apprezzare la tonalità del blu (e i colori simili) perché hanno un effetto calmante e rilassante."

Ma perché la maggior parte delle persone preferisce il blu rispetto ad altri colori? Esistono tre grandi teorie sulla psicologia del colore nel marketing:

  1. Biologia
  2. Genere
  3. Teoria ecologica della valenza

1. Biologia

Alcuni studi suggeriscono una base biologica ed evolutiva per cui gli esseri umani hanno evoluto alcune preferenze di colore, che risalgono alla storia umana primitiva.

Secondo uno studio, Cosa sappiamo delle scelte di colore dei consumatori [3]:

"I ricercatori hanno suggerito che le associazioni di colore potrebbero essere state formulate all’inizio della storia umana quando l’uomo associava il blu scuro alla notte, e quindi la passività e il giallo brillante alla luce solare e all’eccitazione. Fino ad oggi, i colori freddi, come il blu e il verde, sono considerati rilassanti e i colori caldi, come il rosso e l’arancione, sono considerati eccitanti."

Oltre a questo, il "cacciatori-raccogliere" la teoria suggerisce che possiamo guardare ai nostri primi antenati indizi sul perché gli uomini preferiscono il blu e le donne preferiscono il rosa. La teoria dice che da quando alle donne è stato assegnato il compito di raccogliere cibo, il cervello femminile si è sviluppato per affinare la frutta gialla matura o le foglie commestibili tra il fogliame verde [4].

In altre parole, le donne hanno sviluppato una preferenza per i colori rosa-rossastro perché questi colori sono associati alla sopravvivenza.

2. Genere

Secondo la teoria dello schema di genere, i genitori e la società, in generale, impartiscono stereotipi di genere ai bambini dal giorno in cui sono nati.

Come spiegano le ricercatrici Vanessa LoBue e Judy S. DeLoache in Pretty in pink: lo sviluppo iniziale delle preferenze di colore stereotipate per genere [5]:

"Poiché i genitori circondano le ragazze con oggetti rosa e i ragazzi con oggetti blu, i bambini possono sviluppare una preferenza per questi colori in base alla familiarità."

Inoltre, suggeriscono un’altra possibilità è che:

"

… Una volta che i bambini si identificano con un determinato genere, cercano informazioni relative al genere e scelgono giocattoli e colori che sono comunemente associati a quel genere."

LoBue e DeLoache hanno testato le loro teorie su 192 bambini dai 7 mesi ai 5 anni. Il risultato? I bambini non avevano preferenze di colore, preferendo né il rosa né il blu.

Tuttavia, intorno ai 2-3 anni quando i bambini iniziano a capire e parlare di genere, le ragazze hanno maggiori probabilità di favorire il rosa e ai ragazzi è più probabile che non ami il rosa, suggerendo che i bambini cercano colori associati al loro genere quando invecchiano.

Psicologia del colore nel marketing - bambino che indossa un pannolino rosa.

3. Teoria della valenza ecologica

La teoria della valenza ecologica fornisce una visione più sfumata sul perché gli individui hanno determinate preferenze di colore. I ricercatori Stephen E. Palmer e Karen B. Schloss propongono nel loro studio, una teoria della valenza ecologica della preferenza del colore umano che "le preferenze di colore derivano dalle risposte affettive medie delle persone agli oggetti associati al colore" [6].

In altre parole:

"Maggiore è il godimento e l’effetto positivo che un individuo riceve dalle esperienze con oggetti di un determinato colore, più la persona tenderà ad apprezzarlo."

Ad esempio, le persone tendono ad apprezzare i colori fortemente associati agli oggetti che preferiscono (ad es. Blu con cieli chiari e acqua pulita) e non amano i colori fortemente associati agli oggetti che non amano (ad es. Marroni con feci e cibo marcio).

Perché i colori hanno significati diversi?

Secondo la psicologia del colore nel marketing, i significati sono spesso associati a colori specifici. Per esempio:

  • Il blu è fiducia
  • Orange è un articolo in vendita
  • Il verde è ecologico

Questi sono significati comunemente associati che sono generalmente accettati nella cultura occidentale. Ma per parti del mondo e per persone diverse anche nello stesso paese, un colore potrebbe significare una cosa per una persona e avere un significato completamente diverso per qualcun altro.

Esistono tre fattori generali che influenzano il modo in cui i significati sono associati alla psicologia del colore nel marketing:

  1. Cultura
  2. Esperienza
  3. Contesto

1. Cultura

Numerosi studi [7] [8] hanno tentato di classificare il modo in cui le diverse culture rispondono a determinati colori. È generalmente accettato che la cultura in cui cresci abbia un ruolo nel modo in cui interpreti il ​​significato di un colore.

Ad esempio, un marchio con sede negli Stati Uniti potrebbe scegliere il bianco per mostrare che il detergente per il lavaggio completamente naturale è sicuro e puro. Purex, ad esempio, utilizza una bottiglia bianca e un’etichetta prevalentemente blu, nel tentativo di ispirare fiducia.

Tuttavia, in Cina, il bianco è un colore sfortunato [9]. In effetti, molti cinesi vestono di bianco i funerali.

Psicologia del colore nel marketing - Imballaggio Purex.

Ecco alcuni altri esempi di significati cromatici interculturali:

  • Nei paesi occidentali, il giallo rappresenta generalmente calore e allegria, ma in Francia rappresenta la gelosia e il tradimento.
  • Nella maggior parte dei paesi occidentali, il verde rappresenta il denaro e la nuova vita, ma in alcune culture sudamericane può rappresentare la morte.
  • In molti paesi, il viola rappresenta la sovranità e la ricchezza, ma in Italia il viola è un colore sfortunato che rappresenta la morte.
  • Nella maggior parte dei paesi occidentali, il rosa è considerato un colore femminile strettamente associato all’amore, mentre in Corea simboleggia spesso la fiducia.

Quando si scelgono i colori per le proprie campagne di marketing, in particolare quando si rivolge a un nuovo pubblico in altri Paesi, è fondamentale considerare le connotazioni che un colore potrebbe avere [10].

2. Esperienza

Simile alla teoria della valenza ecologica, le persone hanno esperienze diverse con i colori a seconda del tipo di lavoro che svolgono e dei loro interessi, che a loro volta possono influenzare il significato che attribuiscono a un particolare colore. Per esempio:

  • Blu: I surfisti che trascorrono molto tempo nell’oceano potrebbero associare il blu a sentirsi calmo o euforico.
  • Rosso: I chirurghi che trascorrono del tempo nelle sale operatorie potrebbero vedere il colore rosso e associarlo al sangue e sentirsi vivi. Considerando che un agricoltore con un frutteto potrebbe associare il rosso alle mele.
  • verde: Le persone a cui piace fare un’escursione potrebbero associare il verde all’aria aperta e ai sentimenti di salute e benessere.

Come spiega Satyendra Singh nel suo studio, Impatto del colore sul marketing [11]:

"Poiché le esperienze di colore variano da individuo a individuo, non è possibile sapere come un’altra persona vive i colori. L’esperienza di una persona di una quota di rosso può essere percepita diversamente da un’altra persona."

Pertanto, quando pianifichi la tavolozza dei colori del tuo sito Web o pianifichi le tue prossime campagne di marketing, prendi in considerazione la psicologia del colore nel marketing. Pensa al tuo target demografico, cosa piace o non piace, lavori e hobby e quali associazioni potrebbero avere con i colori che hai scelto.

3. Contesto

Secondo la teoria del colore nel contesto, i colori non hanno un significato universale. Invece, hanno significati diversi in contesti diversi [12].

Ad esempio, nel contesto del trasporto, il giallo potrebbe rallentarti. Luci gialle, scuolabus gialli, segnali di resa gialli, nastro giallo di avvertenza: trasmettono tutti questo "senso."

Ma in un altro contesto, il giallo potrebbe provocare fiducia e positività. La chiave qui è il contesto.

Molte ricerche si sono concentrate sul colore rosso e sui diversi significati che può avere in contesti diversi, tra cui:

  • Colore e funzionamento psicologico: l’effetto del rosso sul rendimento [13] – Questo studio esplora l’impatto del colore rosso sulle persone che completano le attività, come i test.
  • L’effetto del colore rosso sull’auto-attrattiva percepita [14] – Questo studio esamina la ricerca sull’impatto del rosso sul modo in cui le persone vedono la propria attrattiva.
  • Il colore rosso supporta le reazioni da evitare agli alimenti malsani [15] – Il colore rosso può dissuadere le persone dal mangiare cibi malsani? Questo studio esplora questa domanda.

In che modo la psicologia del colore influisce sul marketing

Ora che hai una solida base nella psicologia del colore, diamo un’occhiata a come viene utilizzato nel marketing.

Un esempio popolare di psicologia del colore nel marketing è la Coca-Cola. Dopotutto, negli ultimi 130 anni l’azienda ha bloccato variazioni di loghi rossi, bianchi e neri.

Ecco la Coca-Cola marchio più recente, che l’azienda utilizza dal 2016.

Il marchio Coca-Cola.

L’uso di Coca-Cola di semplici colori di marca è in realtà abbastanza intelligente. Nei paesi occidentali come gli Stati Uniti, il rosso evoca sensazioni di benessere, amore e calore. Coca-Cola evoca spesso nostalgia nel suo marketing, ad esempio, con il uso continuato del Babbo Natale degli anni ’30 nel marketing delle vacanze.

Ulteriori ricerche mostrano perché la teoria del colore è importante e in che modo la psicologia del colore gioca un ruolo chiave nel marketing. Secondo una ricerca condotta dalla segreteria del Seoul International Color Expo [16]:

  • Il 92,6% degli intervistati ha affermato di attribuire maggiore importanza ai fattori visivi al momento dell’acquisto dei prodotti.
  • Solo il 5,6% ha affermato che la sensazione fisica attraverso il senso del tatto era molto importante. L’udito e l’olfatto hanno attirato ciascuno lo 0,9 per cento.
  • Quando è stato chiesto di approssimare l’importanza del colore quando si acquistano prodotti, l’84,7% ritiene che il colore rappresenti più della metà tra i vari fattori importanti per la scelta dei prodotti.

L’importanza della psicologia del colore nel branding e nel riconoscimento del marchio

Gli esseri umani sono cablati per preferire marchi immediatamente riconoscibili. In effetti, la ricerca che utilizza la risonanza magnetica ha rilevato che marchi forti suscitano una forte attività nei nostri cervelli [17], il che rende il colore un elemento critico nella creazione della personalità o dell’identità del marchio.

Secondo un altro studio condotto dall’Università di Loyola, nel Maryland, il colore aumenta il riconoscimento del marchio fino all’80%. La ricercatrice Diane E. Moir ipotizza che [18]:

"Di conseguenza, alcuni produttori di prodotti si sono rivolti agli psicologi del colore e agli esperti del marchio per scoprire modi innovativi e interessanti di usare il colore per distinguere i loro prodotti dai prodotti di altri e hanno cercato di proteggere i loro nomi e la loro identità di colore attraverso la registrazione del marchio."

La psicologia del colore nel marketing è un fattore critico nell’aspetto visivo della confezione del prodotto, loghi, design del sito Web e le aziende usano il colore in una varietà di modi, attraverso l’identità del marchio, il marketing digitale e dei contenuti, il packaging, i social media e persino le landing page e pubblicità.

Ecco alcuni modi in cui i marchi utilizzano il colore nel marketing:

1. Evidenzia la cultura o l’immagine di un marchio, prodotto o servizio

Le persone comprendono e si fidano delle informazioni non verbali molto più velocemente degli spunti verbali. L’uso del colore giusto significa che puoi comunicare concetti astratti come fiducia, eccitazione o chiarezza più velocemente di quanto affermi effettivamente.

Apple, ad esempio, concentra il proprio marchio su semplicità, stile di vita e individualità. Ciò è rappresentato dalla semplicità del logo dell’azienda e dall’uso generoso del bianco nei suoi design, che rappresentano (almeno nei paesi occidentali) pace, purezza e pulizia.

Tavolozza dei colori bianco di Apple.

2. Differenziazione dalla concorrenza

Quando decidi un colore, analizza i tuoi principali concorrenti e altri prodotti che potrebbero trovarsi accanto al tuo prodotto nei risultati di ricerca.

Tuttavia, tieni presente che alcune ricerche suggeriscono che è importante che i nuovi marchi scelgano colori che garantiscano la differenziazione dai concorrenti trincerati (ad esempio, se la concorrenza utilizza tutti il ​​verde, ti distinguerai con il giallo) [19].

3. Creare visibilità per diversi prodotti

Se hai un prodotto significativamente diverso dalle altre tue offerte, la scelta di un colore diverso può separare diverse linee di prodotti.

Lay, ad esempio, usa il giallo classico per i suoi chip originali e una varietà di altri colori per differenziare i sapori.

Il pacchetto di chip Chile Limon, ad esempio, è un rosso intenso che rappresenta la spezia. Le patatine barbecue sono per lo più nere, che ricordano ai clienti le linee della griglia nera. I consumatori comprendono intuitivamente gli aspetti di ciascun sapore basandosi esclusivamente sul colore della borsa.

Psicologia del colore nel marketing: i colori del pacchetto di chip di Lay.

Alcune compagnie sono arrivate fino a colori di marchio che sono specificamente associati al loro prodotto. Ad esempio, Tiffany ha registrato il marchio del suo pettirosso blu d’uovo e “Coke red” è protetto da altre società di bibite.

Combinazioni di colori da usare, conversioni & analisi

Non ci sono linee guida chiare per la scelta dei colori quando si tratta di psicologia del colore nel marketing. I colori che utilizzerai dipenderanno interamente dai fattori che abbiamo esplorato sopra – il pubblico a cui vuoi fare appello (cioè maschio contro femmina, i loro gusti e antipatie) e il significato che vuoi trasmettere (tenendo conto della cultura, dell’esperienza del tuo pubblico e il contesto del tuo messaggio).

Fortunatamente, nel mondo digitale, non devi lasciare nulla al caso. Test A / B diverse combinazioni di colori possono aiutarti a determinare quali colori si rivolgono al tuo pubblico e convertire.

Un esempio popolare di come un semplice cambio di colore può influire sulle conversioni è Ricerca di Hubspot sui pulsanti di invito all’azione. La società di marketing ha testato due versioni di una landing page con pulsanti verdi e rossi.

Psicologia del colore nel marketing - Test dei pulsanti di invito all'azione.

La versione con il pulsante rosso ha sovraperformato la pagina con il pulsante verde del 21%. Nessun altro contenuto della pagina è stato modificato, solo il colore del pulsante.

Vale la pena sottolineare che la pagina con il pulsante verde è prevalentemente verde e il pulsante verde è un colore complementare, mentre il pulsante rosso contrasta con il marchio verde della pagina.

Perché è importante? Perché le persone ricordano cose che si distinguono. Questo principio psicologico è noto come Effetto di isolamento [20]. Fondamentalmente, quando più oggetti simili sono raggruppati insieme, è più probabile che venga ricordato quello che sporge come un pollice dolente (cioè quello di colore diverso).

Quindi la prossima volta che stai progettando una landing page per una campagna di marketing, non dimenticare l’effetto di isolamento e la psicologia del colore nel marketing. La scelta di un colore contrastante per i tuoi CTA potrebbe aiutare ad aumentare il tasso di conversione.

Guarda il tuo pubblico per trovare i tuoi colori

Trovare la combinazione di colori perfetta per il tuo marketing richiede molto più che scegliere i tuoi colori preferiti. È importante guardare oltre le tue preferenze personali e considerare il tuo pubblico di destinazione – il loro genere, cultura ed esperienza e quale significato possono inconsciamente attribuire ai tuoi messaggi di marketing.

Ecco perché è importante avere almeno una conoscenza di base della psicologia del colore nel marketing, quindi se il tuo marketing non sta raggiungendo l’accordo giusto con il tuo pubblico, puoi identificare rapidamente se il colore potrebbe essere un fattore.

Infine, quando si tratta di scegliere i colori per la propria strategia di marketing, testare sempre e imparare dai risultati! I test A / B possono aiutarti a determinare i colori migliori per il tuo marketing e influire positivamente sulle tue entrate.

Non dimenticare di partecipare al nostro corso intensivo per accelerare il tuo sito WordPress. Con alcune semplici correzioni, puoi ridurre i tempi di caricamento anche del 50-80%:

Layout, presentazione e modifica di Karol K.

Riferimenti:

[1] https://www.emerald.com/insight/content/doi/10.1108/00251740610673332/
[2] http://www.joehallock.com/?page_id=1281
[3] https://www.deepdyve.com/lp/emerald-publishing/what-we-know-about-consumers-color-choices-wzmtODhZup
[4] https://www.deepdyve.com/lp/springer-journal/pink-and-blue-the-color-of-gender-NNadhZGNLu
[5] https://www.deepdyve.com/lp/wiley/pretty-in-pink-the-early-development-of-gender-stereotyped-colour-Stnx0j5GIg
[6] https://www.pnas.org/content/107/19/8877
[7] https://www.deepdyve.com/lp/american-psychological-association/color-preferences-are-not-universal-5l241ccUoa
[8] https://www.deepdyve.com/lp/wiley/ecological-effects-in-cross-cultural-differences-between-u-s-and-w0qnNmzdp1
[9] https://www.chinahighlights.com/travelguide/culture/lucky-numbers-and-colors-in-chinese-culture.htm

[10] https://www.globalme.net/blog/colours-across-cultures
[11] https://www.deepdyve.com/lp/emerald-publishing/impact-of-color-on-marketing-eDaeeWlTsr
[12] http://socialpsychonline.com/2016/06/color-psychology-importance-context/
[13] https://www.deepdyve.com/lp/american-psychological-association/color-and-psychological-functioning-the-effect-of-red-on-performance-3gHS1gCx3F
[14] https://www.deepdyve.com/lp/wiley/the-effect-of-red-color-on-perceived-self-attractiveness-QNe39CNZ1O
[15] https://www.deepdyve.com/lp/american-psychological-association/the-color-red-supports-avoidance-reactions-to-unhealthy-food-tAaQE4b01J
[16] https://www.colorcom.com/research/why-color-matters
[17] https://www.sciencedaily.com/releases/2006/11/061128083022.htm
[18] https://www.tourolaw.edu/lawreview/uploads/pdfs/27_2/9.pdf
[19] https://www.verticalresponse.com/blog/psychology-of-color-marketing/
[20] https://en.wikipedia.org/wiki/Von_Restorff_effect

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map