Rapporto sulla trasparenza n. 34 – Il Black Friday fa bene ai commercianti?

Benvenuti alla 34a edizione del rapporto mensile sulla trasparenza (per novembre 2017). Questa è una serie in cui condivido e discuto gli eventi, i progetti e gli apprendimenti più interessanti della società giorno per giorno. Clicca qui per vedere i rapporti precedenti.


Prima di tutto, Black Friday … è qualcosa a cui dovresti partecipare? Sia dal punto di vista del cliente, sia da quello del commerciante?

Bene, il primo dipende dalle tue preferenze personali e dal modo in cui fai i tuoi acquisti per l’anno, ma il secondo è un po ‘più complicato. Da un lato, se hai un prodotto e sei disposto a fornire uno sconto, probabilmente puoi fare delle buone vendite.

Ma la matematica su quel check out in pratica? Spero di fornirvi alcuni dettagli su questo oggi.

Solo per ricordarti, abbiamo partecipato al Black Friday di quest’anno in due modi distinti: (1) abbiamo fatto una vendita del Black Friday a ThemeIsle e (2) abbiamo compilato un elenco molto dettagliato delle migliori offerte del Black Friday per WordPress e "cose web" proprio qui sul blog.

Finalmente ho alcuni dati su come è andato tutto:

Risultati della nostra vendita del Black Friday su ThemeIsle

Quest’anno è stata la prima volta in cui abbiamo effettivamente attivato uno sconto automatico completo a livello di sito, che si applica a tutti gli acquisti, senza richiedere un codice coupon. Abbiamo anche promosso parecchio questa offerta.

Per farla breve, le vendite erano circa il doppio di quello che sono di solito.

Tuttavia, non diventiamo troppo ottimisti al riguardo. Considerando i soldi che abbiamo speso in pubblicità più i costi di supporto, non sembra che tutta questa follia valga la pena per noi.

Voglio dire, probabilmente avremo ancora una promozione in atto il prossimo anno, ma, a quel punto, lo faremo più per le aspettative della gente (dal momento che alcuni dei nostri potenziali clienti potrebbero essere in attesa del Black Friday settimana per effettuare l’acquisto) anziché per qualsiasi motivo finanziario. Certamente, non ci impegneremo molto per promuovere quelle offerte del Black Friday.

Tutto sommato, non sto dicendo che il Black Friday sia qualcosa da evitare, ma tutto dipende dal tuo prodotto. Ad esempio, ho un amico che gestisce un’attività simile e le loro vendite del Black Friday hanno arrotondato a 10 volte l’importo normale.

Tuttavia, sono curioso di sentirti su questo. Nel caso in cui tu abbia avuto la tua promozione del Black Friday quest’anno, come è andata?

Raccolta del Black Friday a CodeinWP: i nostri apprendimenti

Raccogliere i dati su questo è piuttosto difficile. Ma prima di entrare nei dettagli, lasciami ammettere una cosa:

Anche prima di continuare a lavorare alla raccolta di quest’anno, abbiamo deciso che probabilmente non avremmo pubblicato un post simile l’anno prossimo. O almeno non nella sua forma attuale.

A quanto pare, troppi altri blog sono saltati sul carro quest’anno e hanno fatto esattamente la stessa cosa. Questo rende il nostro post solo un’altra raccolta di offerte, e questo non è qualcosa a cui stiamo puntando. Mi piace credere che inseguiamo sempre una prospettiva unica e facciamo qualcosa di diverso.

In un’altra nota, compilare questo post e mantenerlo aggiornato su base giornaliera (durante il Black Friday e il Cyber ​​Monday) è stato molto – molto! – di lavoro. Ricevevamo centinaia di e-mail, commenti e quasi 200 voci tramite il nostro "invia la tua offerta" modulo. In altre parole, tutti e il loro cane volevano promuovere la loro offerta del Black Friday, e presentarli richiedeva un grande sforzo.

Tuttavia, non mi lamento qui. Siamo lieti di essere stati in grado di aiutare un numero di aziende e venditori più piccoli: abbiamo elencato tutti con un’offerta valida e di bell’aspetto. Anche se, alla fine, è troppo lavoro, tutto sommato.

Faremo sicuramente qualcosa di diverso l’anno prossimo. Sto pensando a qualcosa del genere, "prodotti che abbiamo acquistato / acquistiamo e perché." Sembra più genuino, e probabilmente anche più prezioso, dal momento che riusciamo a far luce sulle poche offerte che riteniamo davvero un’opportunità annuale. Ad esempio, quest’anno, ho ottenuto il Corso JavaScript ES6 per il team e lo consiglierei volentieri anche ad altre persone.

Nel caso ti stia chiedendo, ecco i numeri di traffico per il post di presentazione del Black Friday di quest’anno:

Statistiche del Black Friday

OrbitFox … "orbita cosa?"

Avrei potuto menzionarlo una o due volte nelle relazioni precedenti. Fondamentalmente, OrbitFox è nostro "Alternativa Jetpack" collegare. Ho pensato di chiamarlo per rendere più semplice riassumere ciò che fa il plug-in, piuttosto che cercare di trovare una sorta di pitch dell’ascensore. Ma oggi posso finalmente condividerne un po ‘di più.

Recentemente abbiamo raccolto un po ‘di vapore nel processo di sviluppo e abbiamo trovato una potenziale direzione interessante che possiamo prendere con il plugin. Detto questo, sono ancora piuttosto confuso su come dovremmo commercializzarlo.

Sotto il cofano, OrbitFox – il nome ufficiale del plugin – è fantastico "Plugin di miglioramento di WordPress" con alcuni moduli utili che altrimenti sarebbero troppo piccoli per i propri plugin individuali. Questi includono elementi come icone di condivisione social, icone di menu, un cercatore di foto stock gratuito e la nostra caratteristica di punta: un modulo Elenco modelli.

Cos’è il modulo Directory template?

In breve, il modulo consente di importare e modificare facilmente una raccolta crescente di pagine di destinazione e altri modelli di pagine che è possibile utilizzare insieme al tema.

Per fare ciò, ci affidiamo a Elementor in background, ma l’esperienza dell’utente è davvero semplice e semplificata. Per migliorare ciò che questo modulo può fare, lo stiamo integrando con un altro modulo con alcuni componenti aggiuntivi Elementor.

Perché ne sono così entusiasta?

Immagina una raccolta di 100 (-ish) modelli gratuiti che possono funzionare praticamente con qualsiasi tema E con tutti i principali costruttori di pagine (possono essere Elementor, Beaver Builder o Gutenberg).

Ad esempio, potresti avere il tuo sito Web in esecuzione su Twenty Seventeen (insieme a OrbitFox) ed essere ancora in grado di sfruttare tutti quei fantastici modelli. Un vero approccio a tema agnostico. Questo dovrebbe essere più facile da estendere, modificare o riutilizzare.

Pensare in questo modo; probabilmente hai un tema che ti piace per vari motivi (che si tratti di tipografia, design minimalista, SEO, qualunque cosa) e probabilmente hai anche il tuo generatore di pagine preferito. Quindi ora, invece di dover fare affidamento solo su ciò che quei due ti consentono di fare, puoi installare OrbitFox, scegliere un modello ed essere sicuro che si integrerà perfettamente, sia con il tema che con il plugin del builder, non importa cosa potrebbero essere.

Qual è il prossimo?

La sfida per me ora è scegliere la giusta direzione da prendere con OrbitFox. Concentrati sui modelli – assicurandoti che siano buoni come possono essere? Oppure concentrati su Gutenberg: rendere tutto compatibile? O forse concentrarsi sulla fornitura del maggior numero possibile di moduli?

Non ne siamo ancora sicuri. Tuttavia, l’importante è che siamo riusciti con successo a prendere un plug-in quasi inutile che siamo stati costretti a costruire a seguito della sospensione del tema Zerif Lite e a rinominarlo in qualcosa che può essere davvero utile.

Per dare il via a tutto ciò, abbiamo intrapreso un’altra acquisizione. Abbiamo acquisito oltre 10 modelli Elementor, inclusi i progetti di John di AnalogWP. John è uno dei designer più talentuosi che abbia mai incontrato e vedremo come possiamo continuare a lavorare insieme in futuro.

Quindi, vai a prendere OrbitFox e dai un’occhiata! Per ora funziona perfettamente con Hestia e Zerif Lite.


Orbit Fox di ThemeIsle Orbit Fox di ThemeIsle

Author (s): Themeisle

Versione corrente: 2.9.8

Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2020

themeisle-companion.zip


96% di commenti


400.000 + Installa


WP 4.7 + Richiede

Ma che dire di Gutenberg?!

Ancora una volta, Gutenberg è tutto ciò di cui la gente parla dopo il WCUS. Questo è esattamente ciò che accadeva circa mezzo anno fa anche durante la stagione del WCEU.

Allora ho condiviso la mia opinione al riguardo, e da allora non è cambiato nulla. Se sei uno sviluppatore, la cosa migliore che puoi fare è:

  1. Sperimenta con Squarespace. Entra in alcuni gruppi di Squarespace e comprendi come le persone usano i blocchi.
  2. Usa Beaver Builder / Elementor e scopri come le persone usano anche i blocchi di contenuti.

Gutenberg non è affatto un nuovo concetto se guardi un po ‘più in generale la direzione che sta andando il mercato dei siti web. È solo un tentativo di standardizzare molti degli elementi trovati altrove e adattarli all’ampio ecosistema WordPress – non solo cercando di entrare in risonanza con persone fai-da-te e sviluppatori di siti Web, ma anche con il pubblico in generale.

Nel complesso, i temi di WordPress nel loro complesso sono diminuiti in popolarità negli ultimi cinque anni circa (cercare il termine "Temi WordPress" in Google Trends) e Gutenberg lo accelererà semplicemente.

tendenze temi

È difficile presentare un ricorso contro le persone che preferiscono un tema leggero + una raccolta di componenti o modelli riutilizzabili su un tema multifunzionale complicato con un sacco di schermate delle opzioni.

La stessa cosa può succedere anche con i plugin. Dovrebbe essere abbastanza facile per uno sviluppatore creare, per esempio, un blocco di modulo per Gutenberg anziché un plug-in di modulo autonomo.

Ma non fraintendetemi, non siamo condannati in alcun modo. Queste cose cambieranno gradualmente e tutti i soggetti coinvolti si adatteranno. Una cosa potenzialmente fantastica può essere che il mercato di WordPress in generale può crescere, attirando utenti ancora più occasionali. Ciò può significare un mercato in crescita per il lavoro diretto con i clienti.

Se segui il mio modo di pensare, puoi capire perché mi sto inclinando verso una soluzione indipendente dalla piattaforma o SaaS. Ad esempio, le società di hosting o le soluzioni di backup o persino Jetpack beneficeranno direttamente di tali modifiche. Lo stesso vale per le agenzie (che è anche il motivo per cui stiamo cercando qualcuno interessato a riavviare la nostra filiale di agenzie su CodeinWP.com) e i siti di contenuti (motivo per cui stiamo investendo così tanto nella nostra offerta di contenuti da un po ‘di tempo).

Processi interni

Infine, volevo dare seguito ai nostri processi di lavoro e ad altre cose interne che avvengono all’interno dell’azienda (ne ho parlato anche nella relazione precedente).

Pensare tutto ha consumato molto del mio tempo questo mese, ancora una volta. Ho fatto progressi con le riunioni del team, ho imparato un sacco e ho iniziato a lavorare su alcuni miglioramenti. Vale a dire:

��

Abbiamo preso un forte impegno per l’idea di apprendimento continuo. Come ho già detto, ho ottenuto il Corso JavaScript ES6 per la squadra, e anche a Casa sull’albero abbonamento aziendale.

����

Abbiamo appena finito il nostro inverno "hackathon," che è stato abbastanza divertente (almeno quello che ha detto la squadra)! Considero questo un ottimo modo per condividere le conoscenze tra i team e migliorare la comunicazione. Manteniamo una struttura di avvio-fine settimana semplificata. Nel complesso, considero questo qualcosa che ogni azienda tecnologica dovrebbe fare.

��

Avrei potuto menzionarlo prima, ma la configurazione della nostra azienda è del tutto impossibile, per mancanza di una parola migliore. Fondamentalmente, abbiamo un ufficio a Bucarest, con una grande parte del team che lavora da lì. Ma a parte questo, abbiamo anche l’altra metà del team che lavora da remoto – alcuni rumeni, ma anche persone provenienti da tutto il mondo.

Il problema è che tutto sembra essere più incentrato sull’ufficio poiché ci sono così tanti membri del team lì. Questo potrebbe sembrare difficile per il resto del team che lavora in remoto – ottengono sempre almeno in parte l’impressione di non essere dove si svolge l’azione, se questo ha senso.

Ad esempio, se hai un’azienda completamente distribuita, non è un problema. Tutti sono ovunque, e non c’è centrale, nessun quartier generale, quindi nessuna sensazione di perdere qualcosa.

Stiamo costantemente sperimentando e cercando soluzioni, ma non è un compito facile. Nel complesso, penso che un’azienda diversificata / distribuita abbia un grado di flessibilità più elevato, il che rende più facile adattarsi ai cambiamenti del mercato. Ne ho scritto un po ‘di più nel rapporto precedente.

��

Infine, dal momento che ne sono rimasto impressionato, ecco il regalo di compleanno che ho ricevuto dal team:

torta

… Consegnato direttamente alla mia porta. Sono grato per il supporto che il team mi ha dato durante i numerosi esperimenti che ho messo nei nostri flussi di lavoro … e per la torta! ��

A proposito, nella prossima relazione, dovremmo avere alcune foto della nostra annuale iniziativa Secret Santa. Rimanete sintonizzati!

Ok, questo è tutto ciò che ho per te questo mese. Come sempre, grazie per aver letto e per averci supportato! Resta aggiornato e ricevi nuovi rapporti a te abbonandoti qui:

Tutte le modifiche e le riscritte spiritose di Karol K.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map