Rapporto sulla trasparenza n. 12 – Stiamo lanciando un nuovo blog + Why

Rapporto sulla trasparenza n. 12 – Stiamo lanciando un nuovo blog + Why

Rapporto sulla trasparenza n. 12 – Stiamo lanciando un nuovo blog + Why
СОДЕРЖАНИЕ
02 июня 2020

Benvenuti alla dodicesima edizione del rapporto sulla trasparenza! In questa serie, parlo di tutto ciò che accade qui a CodeinWP (da un punto di vista commerciale). Cerco di concentrarmi sulle cose interessanti e sulle cose che svolgono un ruolo importante per la nostra crescita aziendale. Questo significa tutto, dagli avvenimenti in corso, vittorie e sconfitte, strategie, ecc. (Dai un’occhiata a tutti i rapporti precedenti qui.) In questa edizione, parlo di cosa è successo a CodeinWP nel gennaio 2016:


Come SEO può farti diventare una carriera in WordPress

Ora della favola.

Tempo della storia personale, per essere più precisi. Se non ti piacciono quelli, sentiti libero di scorrere fino a "Pubblicizza la tua attività online" parte.

Per quelli di voi che non lo sanno, sono relativamente nuovo nella community di WordPress. Circa 4-5 anni fa, il mio intero mondo era SEO.

Ne ero estremamente appassionato. Ho creato centinaia di piccoli siti affiliati e ho tenuto molti concerti di consulenza. Alla fine, la combinazione di consulenza + SEO mi ha portato a creare CodeinWP. Il mio obiettivo iniziale era quello di classificare "Da PSD a WordPress."

(A quel tempo, ero fiducioso di poter far fronte alla parte del lavoro di WordPress e ho collaborato con Claudiu per occuparsi di HTML / CSS. Ecco come è nato CodeinWP … attraverso la magia del SEO e un’idea chiara per fornire un "Da PSD a WordPress" servizio.)

La SEO è stata sia stimolante che entusiasmante. Ma dopo averlo fatto per un po ‘e aver giocato al gioco del gatto e del topo con Google, mi sono reso conto che probabilmente non è qualcosa di cui voglio far parte per il lungo raggio.

Letteralmente ogni settimana – e intendo ogni settimana – c’era qualcuno che condivideva la sua storia di fallimento con Google come cattivo principale. Nuovi aggiornamenti dell’algoritmo, nuove azioni manuali, nuove penalità … tutto ciò ha causato alle persone la perdita delle loro attività SEO letteralmente durante la notte e a migliaia.

Avevo bisogno di uscire.

Ho deciso che avrei preferito passare il tempo a costruire un marchio, imparare a fornire valore reale alle persone e quindi costruire un business sostenibile a lungo termine.

Questo è fondamentalmente il modo in cui ho iniziato quello che ora è ThemeIsle.

In realtà, ero così stanco e incazzato per tutte quelle cose SEO che non mi sono nemmeno preoccupato di fare SEO per ThemeIsle. Ne avevo abbastanza di preoccuparmi per H2 e il cosiddetto "costruzione di link di qualità."

Per farla breve, attraverso la magia del tempo, molta ottimizzazione del marketing e lavoro sui prodotti, eccoci qui oggi. Nel corso del tempo, abbiamo creato un grande team di persone dedicate, otteniamo oltre 1.000 vendite ogni mese, il mio software di posta elettronica mi dice che abbiamo oltre 200.000 persone in tutti i nostri elenchi e, soprattutto, abbiamo alcuni dei più popolari WordPress temi sul mercato.

Ma.

Il fantasma del passato SEO si è annidato nel buio e ha cercato di sussurrarmi qualche consiglio nel mio orecchio …

Dopo 2 anni di attività, ho finalmente notato quanto terribile ThemeIsle abbia fatto nei motori di ricerca. Voglio dire, abbiamo – ho – ignorato moltissime cose quando si tratta del nostro SEO. Per esempio:

  • l’intero sito aveva una struttura di categoria terribile e nessun collegamento interno di sorta,
  • le demo dei temi erano impostate su noindex, il che sostanzialmente informava Google che avrebbero dovuto ignorare oltre 1.000 domini root collegati a tali demo,
  • alcune pagine di test (come "1 2 3 test ciao mondo") erano ancora online,
  • c’erano molti contenuti duplicati e molti altri problemi … solo elencare questo qui mi fa rabbrividire.

Quindi, ho finalmente contattato una delle principali agenzie SEO rumene, AgileMedia.com (dove è incaricato un mio ottimo amico) e abbiamo iniziato un contratto di 6 mesi per lavorare sul SEO del sito.

La prima cosa che abbiamo affrontato è stata la scarsa struttura delle categorie e la mancanza di collegamenti interni.

Inizialmente, la struttura degli URL per le categorie era simile a: themeisle.com/downloads/category/free. Questo non ha fatto molto in termini di informazione a Google o ai visitatori, cosa sta succedendo. L’abbiamo cambiato in una configurazione più descrittiva: themeisle.com/wordpress-themes/business/

Abbiamo anche aggiornato la struttura in-page e aggiunto alcuni tag H1 e H2 a quelle pagine di categoria. Li abbiamo messi vicino alla parte superiore della pagina, per rendere le cose più chiare per chiunque arrivi a quelle pagine direttamente da Google.

H2S

Anche la struttura dei collegamenti interni è stata aggiornata. Al momento, ogni pagina di categoria si collega alle altre categorie e ogni singolo tema si collega alla categoria assegnata. Stiamo monitorando l’impatto che ciò ha sulle classifiche / sul traffico e stiamo cercando altre ottimizzazioni sulla pagina che possono essere fatte.

Stiamo già assistendo ad un aumento del 20% del traffico organico a causa di quelle correzioni apparentemente semplici. E questo nonostante la perdita di circa 200 visite / giorno dal sito principale da quando abbiamo reindirizzato la documentazione docs.themeisle.com (che ora riceve 1.600 sessioni / giorno). Leggi di più sui nostri documenti qui.

Quindi la lezione è questa (sia per me che per te): Non dedicare troppo tempo alla SEO, ci sono cose più importanti da fare durante la costruzione di un’azienda … ma non ignorare completamente i consigli di Google. C’è una serie di piccole ottimizzazioni che puoi fare senza troppe seccature e possono avere un impatto enorme sui risultati complessivi.

Pubblicizzare la tua attività online? Ecco a cosa dovresti prestare attenzione

Bene, iniziamo con una nota alta … i banner sono ancora non morto.

lo so, lo so, "i banner hanno CTR molto più bassi di X anni fa" – tu dici. Forse è così, ma i prezzi del petrolio sono anche diminuiti dal 2012, eppure ci sono ancora abbastanza magnati del petrolio in giro.

Immagino che ciò che sto cercando di dire è che anche se i banner sono diminuiti in efficacia, non sono ancora scesi a 0. Lontano da esso.

Ad esempio, riceviamo ancora 2000 clic / settimana dai nostri banner pubblicitari. E questi clic generano circa 110 conversioni / settimana.

Detto questo, assistiamo anche a enormi differenze nelle prestazioni dei singoli banner. Ad esempio, non è raro avere un banner che ottiene 10 volte le conversioni di altri banner. La parte importante da capire è che una differenza così grande può significare il successo o il fallimento di tutta la tua campagna.

In altre parole, solo perché i tuoi banner attuali non funzionano bene al momento, non significa che dovresti abbandonare del tutto la pubblicità dei banner.

Lasciate che vi faccia un esempio.

Ecco il banner originale che avevamo su Designrfix.com:

orig-AD

Ecco due nuove varianti:

var1

var2

Ora i risultati:

  • L’originale: 281.047 impressioni, 80 clic = 0,03% CTR.
  • Variazione 1: 123.349 impressioni, 969 clic = 0,79% CTR.
  • Variazione 2: 120.941 impressioni, 932 clic = 0,77% CTR.

Andare con la variazione 1 significa migliorare il CTR del 2,500% rispetto al banner originale. Questo è enorme!

Ma questo non è nemmeno il più grande cambiamento che abbiamo visto con test del genere.

Un altro esempio, questa volta da CSSAuthor.com. Versione 1:

ver1

Versione 2:

ver2

I risultati:

  • Versione 1: 161760 impressioni, 272 clic = 0,17% CTR.
  • Versione 2: 98007 impressioni, 1935 clic = 1,97% CTR.

I banner non sono la fine del gioco per noi. Sperimentiamo anche con AdWords. In realtà, stiamo sperimentando AdWords da mesi ormai, ma abbiamo deciso di intensificare tali sforzi. Ho assunto un consulente per aiutarci. Spero che presto avrò alcuni dati da condividere qui.

Alla fine, la lezione è questa: indipendentemente dal metodo pubblicitario che stai utilizzando, testa le cose senza sosta. E, soprattutto, se il tuo annuncio fallisce, ciò non significa che il metodo pubblicitario stia fallendo … non sei ancora bravo (ancora).

Esplorare nuovi posti per vendere i nostri temi

Sei mai stato a Etsy.com? Probabilmente sì, ma l’hai visitato per … acquistare temi WordPress?

Sì, neanche io.

Quindi sono stato piuttosto sorpreso di vedere che ci sono temi su Etsy che fanno oltre 500 vendite.

Questo mi ha fatto pensare e ho deciso di fare un rapido test.

Questo è il risultato, il nostro elenco Etsy di La Femme.

Etsy-themeisle

La pagina di vendita sembra un po ‘come una pagina ThemeForest, con una grande immagine in alto e i dettagli più in basso.

Finora, stiamo ottenendo circa 20 visualizzazioni / giorno e nessuna vendita.

Ma come ho detto solo un paio di paragrafi prima, "se il tuo annuncio non va a buon fine, ciò non significa che il metodo pubblicitario stia fallendo, non sei ancora bravo a farlo (ancora)," quindi immagino che non abbiamo altra scelta che continuare a testare questo.

La prima cosa da fare sarebbe lavorare sulla copia. Attualmente, la pagina elenca solo le funzionalità principali del tema e quindi condivide una procedura di installazione rapida. Non si parla molto dei vantaggi o del perché qualcuno lo sceglierebbe su altri temi. Sicuramente molto margine di miglioramento.

Va bene, tagliamo questa storia qui.

Alla fine, ti incoraggio a cercare vendite in luoghi insoliti. Dopotutto, Etsy non è noto per il mercato dei temi WordPress, ma alcuni temi funzionano davvero bene.

Ci siamo procurati un nuovo blog!

Sì, abbiamo un nuovo blog.

Penso che la relazione sulla trasparenza sia l’occasione perfetta per lanciarla in modo soft!

Presentazione di Blog di ThemeIsle.

themeisle-blog

Concesso, non c’è ancora molto da fare – solo 3 post – ma stiamo pianificando di farlo crescere insieme al blog principale di CodeinWP.

Però! Non è solo una copia del blog principale. Ecco cosa c’è di diverso al riguardo:

  • Vogliamo aiutare i nostri clienti e utenti per la prima volta, quindi pubblicheremo qualcosa di simile "tutorial di base su WordPress in inglese semplice." Pensa cose del genere, "Come installare un tema WordPress."
  • Con lo stesso spirito, tratteremo argomenti specifici di nicchia relativi a WordPress. Esempio: "WordPress per ristoranti – Come impostare il tuo sito." Rendiamo i nostri temi adatti a vari scopi diversi, quindi penso che guide del genere dovrebbero facilitare la vita dei nostri clienti.
  • Recensioni. Stiamo anche cercando di rendere i nostri temi compatibili con diversi plug-in e strumenti di terze parti, ma non è sempre una cosa facile da fare. Alcuni dei plugin là fuori, nonostante la loro popolarità, sono … beh … mal fatti. Quindi sentiamo semplicemente che dobbiamo educare gli utenti su quali plugin / strumenti utilizzare e su come giocano insieme ai nostri temi WordPress.

In sintesi, il blog di ThemeIsle sarà un tipo di pubblicazione più pratica, concentrandosi su contenuti che possono essere utilizzati e che possono beneficiare immediatamente il lettore.

Se sei interessato, i nostri primi 3 post:

Migliorare il lato prodotto dell’azienda

Come puoi vedere, proviamo a migliorare il nostro marketing complessivo e ad aggiungere / acquisire nuovi elementi al nostro portafoglio (come il blog ThemeIsle o il plug-in Easy Content Tipi il mese scorso), ma apportiamo anche modifiche ai nostri prodotti principali: i temi.

Vale a dire:

  • Stiamo ripensando le pagine di destinazione del tema. Vogliamo mostrare meglio le funzionalità, provare una nuova struttura delle pagine, ecc. Abbiamo anche provato a usare 99designs (parte della nostra ricerca per trovare alcuni nuovi grandi designer).
  • Ripensare le demo dei temi (come Zerif, o Parallax One). Stiamo creando nuove sottopagine per le demo e provando a mostrare tutte le funzionalità dei temi attraverso quelle sottopagine. L’idea è di mostrare davvero, e non solo di dirlo. Stiamo creando più demo per vedere cosa funziona meglio.
  • Abbiamo creato una nuova presentazione video di Zerif! Penso che sia diventato fantastico, ma sentiti libero di dirmi cosa voi pensare:
  • Stiamo raggiungendo alcuni designer di grande talento (come Ashley di The Curio) e discutendo di nuovi progetti tematici che sarebbero unici nella loro presentazione e scopo (non ne abbiamo fatto molto recentemente).
  • Stiamo rilasciando una nuova pagina della cronologia degli acquisti e un nuovo controllo modale, che dovrebbe semplificare l’esperienza dell’utente sul sito.
  • Stiamo cercando un modo per mostrare meglio la potenza del mio plugin preferito: Revive Old Post. Stiamo lanciando un nuovo sito che fungerà da demo del plug-in:

rivivere-old-post-pro-loco

Penso che sia tutto! Sicuramente ho trascorso molto tempo a lavorare nel settore da quando sono tornato dal mio viaggio di vacanza. Ho una media di circa 80 ore settimanali e sto usando questo tempo per trovare una nuova prospettiva sull’attività e identificare tutto ciò che deve migliorare nei prossimi mesi (alcuni dei quali ho elencato sopra).

Oh, e su una nota personale, ho la mia prima esperienza di podcasting dietro di me. ��

Sono stato intervistato sul podcast di WP Innovator, Episodio # 11 – Gestire un’attività a tema WordPress. Sentiti libero di ascoltarlo e fammi sapere cosa ne pensi. Spero che non finisca per essere la mia unica apparizione sul podcast e che mi sentirai più spesso.

Ripartizione delle entrate (1 gennaio – 1 febbraio)

Ecco i numeri di gennaio (dal nostro sistema di localizzazione interno):

rev-grafico

Rispetto al mese scorso, si tratta di un aumento del 14,9%. Le cose stanno iniziando a riprendersi dopo dicembre … noto anche come Slow-cember nei nostri rapporti sulle vendite (come ho menzionato un mese fa, il 25 dicembre è stato il nostro giorno peggiore in mesi, con solo 4 vendite in totale).

Ecco il nostro attuale elenco di bestseller (le nostre vendite di Treasure Chest sono aumentate enormemente rispetto allo scorso mese; aumento del 77%):

bestseller

Ok, per ora è tutto. Come sempre, grazie per aver letto e supportato CodeinWP! Rimani aggiornato e ricevi nuovi rapporti a te abbonandoti qui:

Tutte le modifiche e le riscritte spiritose di Karol K.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Это интересно
    Adblock
    detector