Blog di ThemeIsle riprogettato, offre risultati al primo giorno – Rapporto sulla trasparenza n. 43

Blog di ThemeIsle riprogettato, offre risultati al primo giorno – Rapporto sulla trasparenza n. 43

Blog di ThemeIsle riprogettato, offre risultati al primo giorno – Rapporto sulla trasparenza n. 43
СОДЕРЖАНИЕ
02 июня 2020

Rapporto sulla trasparenza n. 43


Benvenuti alla 43a edizione del rapporto mensile sulla trasparenza (per agosto 2018). Questa serie si occupa di aggiornarti su ciò che è accaduto in azienda, i nuovi entusiasmanti progetti a cui abbiamo preso parte, oltre a pensieri e apprendimenti dal mondo del business di WordPress. Clicca qui per vedere i rapporti precedenti.

Le entrate sono vanità. Il profitto è sanità mentale. Il denaro è realtà.

Prima di saltare alle ultime notizie, voglio mostrarti la citazione sopra (di Greg Savage, credo). Sento che questo genere di cose ha davvero bisogno di essere detto più spesso.

Risuona in particolare con questa affermazione poiché si riferisce al contesto attuale in cui si trova l’azienda. Sebbene le nostre entrate siano significative, il nostro tasso di profitto non è poi così eccezionale e le nostre riserve di liquidità sono persino peggiori. Ma abbastanza con la negatività! Agosto è stato davvero eccellente per noi! Ecco tutto:

Per quanto riguarda il business, l’obiettivo principale di quest’anno è migliorare le metriche critiche. Ecco cosa abbiamo fatto per farlo accadere:

  1. Ottimizzando ciò che spendiamo per il marketing e affidandoci maggiormente ai canali che funzionano meglio riducendo quelli meno performanti. Ad esempio, con la riduzione delle entrate della nostra affiliata, abbiamo ridotto il budget degli annunci di Facebook.
  2. Assicurarsi che le persone giuste lavorino sui progetti giusti.
  3. Mantenere sotto controllo altri investimenti un po ‘di più. Ad esempio, mentre amiamo sponsorizzare gli eventi WordPress, viaggiare in WordCamps o contribuire alla community, dovremmo assicurarci che rimanga all’interno di un budget salutare e non danneggi il flusso di cassa dell’azienda.
  4. Lavorare su come monetizzare meglio i nostri progetti.

Tenendo presente tutto ciò, ecco i punti salienti di agosto:

Riprogettazione del blog di ThemeIsle

Dopo aver terminato la riprogettazione di CodeinWP un paio di mesi fa, era giunto il momento di fare lo stesso per il blog ThemeIsle. Anche gli obiettivi erano abbastanza simili. Ci siamo concentrati principalmente sul miglioramento dell’architettura delle informazioni, della velocità e dell’esperienza mobile.

Design del blog di ThemeIsle

John di AnalogWP ha fatto un ottimo lavoro progettando il sito, mentre il nostro team ha lavorato per implementarlo con WordPress.

Nel complesso, abbiamo visto un balzo delle metriche pertinenti subito dopo il lancio di questa riprogettazione. Tassi di rimbalzo, tempo sul sito, tassi di conversione, tutto migliorato.

Analizzare come è cresciuto il blog di ThemeIsle è molto interessante per me (ho scritto diverse volte sui diversi esperimenti che abbiamo fatto e sull’impatto che questi hanno avuto sul traffico). Nel complesso, siamo riusciti a far crescere il traffico del blog di ThemeIsle di 3 volte nel 2018, e questo è già migliore dell’obiettivo iniziale che ho fissato all’inizio dell’anno. Questo mi mostra quanto sia difficile pensare in termini non lineari.

Per essere più precisi, nell’aprile 2017 abbiamo pubblicato sul blog 200 articoli, circa un anno dopo il lancio. Il numero di articoli che abbiamo ora è superiore a 480. Tuttavia, il bello è che il traffico non è raddoppiato o triplicato. In effetti, è 14 volte più grande!

Crescita del blog di ThemeIsle

Ora, se pensi che 14x sia buono o cattivo, dipende da te. Il punto che voglio superare è che forse non dovresti aspettarti risultati significativi dal marketing dei contenuti prima che, per esempio, dopo 2-3 anni di sforzi. O almeno questo è ciò che vediamo in base al nostro lavoro – e non solo per questo unico progetto.

In un’altra nota, c’è stato anche un aggiornamento dell’algoritmo di Google ad agosto, che ha dato un bel colpo a entrambi i nostri blog. Abbiamo visto un aumento del 35% + del traffico su ThemeIsle e un aumento del 25% + su CodeinWP. Detto questo, per quanto io sia felice di vedere questi numeri, il traffico non è aumentato così tanto per i nostri articoli più preziosi. Ciò significa che l’aumento non si è tradotto direttamente in maggiori entrate. È ancora una conferma che tutto il duro lavoro che abbiamo fatto per migliorare i siti sta pagando.

Quando abbiamo iniziato il blog di ThemeIsle, l’obiettivo era quello di mostrare come funziona il content marketing a lungo termine e cosa si può realizzare realisticamente quando ci si concentra sulla costruzione della fiducia e sulla pubblicazione di grandi contenuti, lasciando "intelligente" promozione fuori dall’equazione.

Il prossimo nella lista di riprogettazione è il sito principale di ThemeIsle.com. Questo è ancora nelle sue fasi iniziali, quindi non ho molto da condividere con te qui. Tuttavia, le cose stanno andando avanti, quindi puoi aspettarti qualche notizia entro i prossimi due mesi.

La nostra prima vendita di grandi progetti

Per quelli di voi che leggono regolarmente questi rapporti, sapete che lungo la strada abbiamo acquisito una serie di progetti / prodotti più piccoli e abbiamo cercato di integrarli nel nostro portafoglio. Credo che l’acquisizione di nuovi prodotti interessanti possa essere un ottimo modo per aprire la tua attività a nuove opportunità.

Tuttavia, nonostante sia stato l’acquirente diverse volte, non ho mai venduto tali proprietà. Questo è cambiato questo mese.

Una cosa che ho capito di recente è che anche se una vendita in sé non è una grande vittoria in termini di denaro, può comunque essere una vittoria per gli utenti. Ad esempio, possono vedere riavviato lo sviluppo della cosa in questione o persino ottenere l’accesso a una soluzione globale migliore a seguito dell’acquisizione.

Questo è ciò che mi porta a Pirate Forms: il nostro semplice plug-in per moduli di contatto per WordPress. Il mese scorso, abbiamo deciso di vendere il plug-in a WPForms. La decisione non è stata facile, ma credo che sia la cosa giusta da fare nel grande schema delle cose.

wpforms

Pirate Forms è un plug-in con oltre 300.000 installazioni attive e oltre 3.000.000 di download totali. È una soluzione semplice e interessante che non richiede molta configurazione prima di poter iniziare a utilizzare il modulo di contatto, il che è fantastico, e immagino che sia uno degli aspetti che gli utenti apprezzano di più.

statistiche dei pirati

Tuttavia, abbiamo dovuto affrontare due cose sul futuro del plugin. Il n. 1 è che non abbiamo abbastanza risorse per concentrarci sullo sviluppo del plugin molto nel prossimo anno, e il n. 2 è che la soluzione attuale non è già abbastanza buona per il panorama del mercato. Quando messi insieme, questo non sembra uno scenario particolarmente buono per gli attuali utenti del plugin, in particolare quelli che pagano per la versione pro.

In ogni transazione, indipendentemente dall’acquisto o dalla vendita, la cosa più importante che influenza la mia decisione è la fiducia e l’esperienza dell’utente. Come in, mi chiedo se quello che sto per fare è il passo giusto per l’utente – se migliorerà la loro esperienza complessiva.

Anche questo potrebbe sembrare un po ‘ "sentirsi bene" cosa da dire, ma è davvero il passo giusto dal punto di vista aziendale. Servire bene i tuoi utenti non è solo la cosa giusta da fare a livello personale, ma anche la cosa giusta da fare dal punto di vista aziendale. Se non riesci a fare ciò che è meglio per l’utente, non puoi mai aspettarti che la persona torni per più affari, mai!

Per farla breve, dopo aver avuto la possibilità di incontrare e parlare con Syed Balkhi (CEO di WPForms) diverse volte in passato, e anche dopo aver esaminato l’attuale plug-in WPForms, mi sono reso conto che averli come società che acquisiva Pirate Forms sarebbe stato lo scenario perfetto.

WPForms presenta una visione simile su ciò che dovrebbe essere un plug-in per moduli di contatto, con l’obiettivo di essere il plug-in più adatto ai principianti sul mercato ed è anche una soluzione più potente e versatile di Pirate Forms.

Quindi, mentre stai leggendo questo, Pirate Forms fa ora parte della famiglia WPForms. Puoi leggere ulteriori informazioni sull’acquisizione e sul significato per gli attuali utenti del plug-in Qui.
pirate-forme-è-ora-wpforms

Nel complesso, questa mossa ci consente di liberare un po ‘di spazio di testa e concentrarci maggiormente su altri progetti, come il nostro core business su ThemeIsle.com, così come le nostre prossime soluzioni come OptiMole e Eyepatch.

Monetizzazione più efficiente

Come forse saprai, abbiamo un paio di metodi principali di monetizzazione sui nostri blog. Innanzitutto, cerchiamo sempre di indirizzare le persone verso i nostri prodotti: temi e plugin. Questo è sempre il percorso migliore, chiaramente. Il secondo metodo più efficace è il marketing di affiliazione. In parole povere, se esiste un prodotto in cui crediamo, lo consigliamo ai nostri lettori (tramite recensioni, confronti, ecc.) E otteniamo una riduzione delle vendite.

Ultimamente, abbiamo anche iniziato a sperimentare alcuni annunci classici, come in AdSense.

AdSense sembra la cosa più antica del mondo quando si tratta di monetizzazione del sito, ma è ancora un metodo molto praticabile.

Innanzitutto, è il principale metodo di monetizzazione per la maggior parte dei canali YouTube. È difficile allontanare effettivamente le persone da YouTube (fare clic su un link in uscita) una volta che hanno iniziato a guardare i video, quindi la monetizzazione in-YouTube diventa sostanzialmente l’unica opzione. Dal momento che ora abbiamo un Canale YouTube nostro, lavorare per migliorare i suoi numeri di entrate è sul nostro radar tanto quanto qualsiasi altra cosa. Stiamo anche sperimentando AdSense su JustFreeThemes.

annunci jft

Anche se questo non è stato ancora una grande vittoria, ho appreso alcune interessanti nuove funzionalità che sono disponibili oggi in AdSense.

Ad esempio, c’è questa cosa chiamata bilancio degli annunci. Ti consente di mostrare gli annunci solo al 10% superiore della monetizzazione dei tuoi utenti, quelli che hanno maggiori probabilità di fare clic. Tutti gli altri possono vedere qualche altro messaggio, come l’iscrizione alla newsletter del sito o qualcosa di completamente non promozionale.

Questo combinato con posizionamenti non intrusivi può portare un po ‘di entrate, che può essere una buona rete di sicurezza per molte piccole imprese online. Tuttavia, per noi, è ancora in una fase di test con non molti risultati da mostrare.

In un’altra nota, sto scrivendo questo dal nostro ritiro annuale dell’azienda. Questo si sta rivelando un ottimo modo per trascorrere del tempo insieme. Tuttavia, non abbiamo ancora trovato il modo di invitare a distanza tutte le persone che lavorano per l’azienda.

Visualizza questo post su Instagram

Hackathoning in uno splendido scenario #Romania #teiubesc

Un post condiviso da ThemeIsle (@themeislewp) il 17 settembre 2018 alle 6:42 PDT

Ok, questo è tutto ciò che ho per te questo mese. Come sempre, grazie per aver letto e per averci supportato! Rimani aggiornato e ricevi nuovi rapporti a te abbonandoti qui:

Tutte le modifiche e le riscritte spiritose di Karol K.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Это интересно
    Adblock
    detector