Andare alle conferenze vale la pena? #WCEU – Rapporto sulla trasparenza n. 41

Andare alle conferenze vale la pena? #WCEU – Rapporto sulla trasparenza n. 41

Andare alle conferenze vale la pena? #WCEU – Rapporto sulla trasparenza n. 41
СОДЕРЖАНИЕ
02 июня 2020

Rapporto sulla trasparenza n. 41


Benvenuti alla 41a edizione del rapporto mensile sulla trasparenza (per giugno 2018). In questa serie, faccio del mio meglio per condividere ciò che sta succedendo in azienda, ciò che abbiamo imparato e come puoi applicarlo anche alla tua attività. Clicca qui per vedere i rapporti precedenti.

Giugno è tradizionalmente il "Mese di WordCamp Europa" per noi. La conferenza del 2018 è stata la nostra terza di seguito a cui abbiamo partecipato in gruppo. Ne parlerò un po ‘e poi passerò ad altri argomenti relativi alle ultime versioni dei nostri prodotti, al processo decisionale e ad altre cose divertenti.

Dopo il WCEU 2018

Va bene, quindi l’evento è stato divertente, nonostante il fatto che la mia domanda di pronuncia sia stata respinta (tristezza).

Probabilmente è stato l’anno in cui siamo stati i più coinvolti come squadra. Più su quello tra un minuto.

Ma … ne è valsa la pena?

Beh, è ​​difficile da dire, in realtà.

Personalmente ho adottato un approccio molto rilassato nei confronti dell’evento di quest’anno. Ero lì principalmente per incontrare la squadra, fare volontariato e godermi l’evento senza nulla di specifico all’ordine del giorno. A differenza degli anni precedenti, in cui di solito ero ovunque e parlavo con persone e networking. Inoltre non ero così entusiasta dell’evento come ero negli ultimi due anni.

D’altra parte, la squadra era più coinvolta. Quasi tutti si sono offerti volontari, Sabina e Rodica facevano parte del team organizzativo, e Adelina e Chris hanno lavorato come parte di il nostro impegno con i media partner, producendo alcuni interviste affascinanti con relatori e partecipanti all’evento.

Nel complesso, ci sono state molte opportunità per tutti di imparare cose nuove, incontrare persone con cui di solito lavorano solo da remoto, fare nuove amicizie, ecc..

In tal senso, l’evento è un’esperienza preziosa per ogni persona, ma potrebbe ancora non essere l’uso più ottimizzato del tempo di tutti, dal punto di vista dell’azienda.

Non fraintendetemi, questo tipo di esperienze può fare molto per il team building, il cameratismo e altre cose, ma potrebbero esserci ancora modi diversi e più efficaci per costruire quegli aspetti oltre ad andare insieme ai WCEU.

Ovviamente, il valore aggiunto con WCEU è che, attraverso il volontariato, tutti possono far parte di un grande progetto non lavorativo con molte parti mobili e svolgere un ruolo in esso. Inoltre, stiamo restituendo alla stessa community di WordPress, che è l’intera ragione per cui il panorama di WordPress è diventato quello che è ora.

Quindi, nel complesso, la mia ipotesi è che partecipare a WCEUs probabilmente valga la pena per la nostra azienda a lungo termine e crea molte esperienze fantastiche per tutti. Tuttavia, fornire dati accurati su quanto sia effettivamente prezioso potrebbe essere impossibile. Quindi è più una sensazione viscerale.

Tuttavia, l’anno prossimo, esamineremo vari modi per sperimentare come vogliamo essere coinvolti con l’evento e cos’altro possiamo fare per massimizzare i benefici per tutte le parti.

Sono curioso, cosa ne pensi delle conferenze? Come li avvicini e perché?

Più specificamente, sei felice di portare tutto il tuo team ad una conferenza o non è qualcosa di possibile nella tua situazione? Se è così, perché?

Oh, e parlando di comunità e di coinvolgimento, Rodica è l’organizzatore principale di quest’anno WordCamp Bucharest!

Vai qui per fare domanda, ottenere i biglietti, imparare cosa succede con la conferenza.

E se visiti, verrai accolto nel nostro ufficio per soddisfare tutte le tue esigenze di collaborazione. ��

Modifiche alla gamma di prodotti

Il mese scorso ho scritto della riprogettazione e del rilancio di CodeinWP, quindi questo mese è il turno di ThemeIsle!

Presenteremo il nuovo design e rilanceremo il sito Web a breve.

In realtà abbiamo iniziato a lavorarci circa un anno e mezzo fa. Sfortunatamente, il designer ha dovuto affrontare alcuni problemi familiari e il progetto è stato ritardato.

Ci torniamo ora, però, finalizzando alcune decisioni di progettazione e elaborando un piano per l’implementazione.

Come per CodeinWP, vogliamo che il nuovo sito Web sia veloce, ottimizzato per i dispositivi mobili (e utilizzando AMP) e probabilmente sperimenteremo di più anche con i blocchi Gutenberg.

Ecco una rapida occhiata a uno dei nostri nuovi esperimenti di logo:

Esperimenti sul logo di ThemeIsle

Ma ThemeIsle non è l’unico progetto significativo a cui stiamo lavorando …

Qual è il prossimo passo per OrbitFox

Come ricorderete, OrbitFox è iniziato come un piccolo plug-in di accompagnamento per offrire le funzionalità personalizzate inizialmente vietate dal repository di WordPress dal nostro tema Zerif.

Ma poi, abbiamo deciso di trasformarlo in qualcosa di molto più di questo e miriamo a renderlo uno strumento utile per tutti i nostri utenti, non solo quelli su Zerif.

L’idea era quella di offrire una soluzione all-in-one che gestisse piccole attività che la maggior parte dei siti Web necessitasse di essere gestita e di offrirla gratuitamente, anche quando si tratta di funzionalità altrimenti premium. Ad esempio:

Abbiamo lanciato un nuovo modulo di notifica sui cookie, aggiunto altri modelli di siti e rilasciato due nuovi servizi in versione beta:

  • Immagine CDN e ottimizzazione
  • Aggiornamenti sicuri


Orbit Fox di ThemeIsle

Author (s): Themeisle


96% di commenti


400.000 + Installa


WP 4.7 + Richiede

Ulteriori informazioni

themeisle-companion.zip

Versione corrente: 2.9.8

Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2020


96% di commenti


400.000 + Installa


WP 4.7 + Richiede

Pagina del plugin di WordPress.org


Orbit Fox di ThemeIsle

Ecco un esempio delle statistiche CDN dal modulo:

Statistiche CDN

Tuttavia, dopo aver ricevuto più feedback sul modello di business, abbiamo deciso che probabilmente è meglio a questo punto mantenere funzionalità avanzate come l’ottimizzazione delle immagini CDN + come strumento autonomo.

Questa soluzione è già qui – l’abbiamo chiamata Optimole – e sta alimentando la maggior parte dei nostri siti ad alto traffico. Mentre è ancora in beta, puoi farlo richiedi una prova gratuita e inizia a ottimizzare.

Per quanto riguarda OrbitFox, rimarrà un prodotto gratuito.

Ripensare i temi

Abbiamo trascorso la maggior parte del nostro tempo di riscrittura degli sviluppatori Hestia e lo sviluppo di una funzione di importazione / esportazione.

Stiamo implementando il nuovo codice sia per rendere più semplice il mantenimento del tema in futuro sia per gettare le basi per trasformarlo in qualcosa di molto più semplice, costruito con i creatori di pagine e pensando alla futura esperienza di editing di WordPress.
hestia

Quindi, invece di provare a saltare immediatamente nella costruzione di un nuovo tema da zero, mentre più doloroso, volevamo migliorare la base di codice esistente. Speriamo che Hestia abbia una lunga durata, quindi è fondamentale per noi e per gli utenti mantenerlo aggiornato e sicuro.

Infine, se ti stai chiedendo come sta andando finanziariamente il nostro dipartimento temi, abbiamo visto $ 78.000 di entrate lorde il mese scorso (temi e pacchetti venduti su ThemeIsle.com).

Commentando il lavoro stesso

Far crescere un’azienda è un compito impegnativo a molti livelli. Anche mettendo da parte gli aspetti chiave – come da dove provengono le entrate – cose come la gestione del lavoro di tutti, l’assunzione di nuove persone e così via sicuramente mi fanno uscire dalla mia zona di comfort.

Fortunatamente, non sono la prima persona sulla terra che è stata in questa posizione, quindi posso rivolgermi a varie fonti di aiuto e parlare con altri imprenditori che hanno anche affrontato sfide simili.

Mentre in passato ho provato più volte a migliorare il nostro modo di lavorare, questa volta è un po ‘diverso. Ho già preso provvedimenti per ottenere sia un aiuto interno all’interno del team condividendo le responsabilità, sia un aiuto esterno ponendo domande e ascoltando di più ciò che altri imprenditori mi stanno consigliando. Cerco anche di essere responsabile per i consigli che ricevo.

Nel complesso, il principale da asporto qui è che non dovresti aspettarti di trovare una soluzione di proiettile d’argento all’improvviso. È meglio fare brainstorming e mettere in pratica piccole idee e miglioramenti. La maggior parte di loro potrebbe non resistere alla prova del tempo, ma una coppia avrà un impatto significativo sulla produttività del tuo team e sulla produzione complessiva.

Questo è ciò che dovrebbe essere uscire dalla zona di comfort. Fai una cosa nuova, vedi come si comporta. Quindi continua a farlo o adattati.

Ero curioso di sapere cosa ne pensassero gli altri imprenditori, quindi ho chiesto a un paio di loro semplicemente che cosa li fa andare avanti, perché continuano a lavorare, ecc..

Una cosa che molti hanno ripetuto era sulla falsariga di, "È mio dovere fare quello in cui sono meglio" o "Sono stato dotato di quelle abilità e dovrei metterle in pratica, invece di sdraiarmi su una spiaggia."

Probabilmente ci sono vari modi di guardare a queste affermazioni, quindi le lascerò qui in modo che tutti possano interpretare da soli.

Ultimo ma non meno importante, c’era una domanda che Akshat Choudhary di BlogVault chiesto, "Se riesci a collaborare con chiunque nello spazio, quale partnership può raddoppiare la tua attività?"

Questa è una buona domanda e illustra la situazione di molte aziende WordPress in questo mercato. Avrei chiesto a StudioPress o iThemes questa domanda se avessi avuto la possibilità.

E come risponderesti a questa domanda?

Ok, questo è tutto ciò che ho per te questo mese. Come sempre, grazie per aver letto e per averci supportato! Rimani aggiornato e ricevi nuovi rapporti a te abbonandoti qui:

Tutte le modifiche e le riscritte spiritose di Karol K.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Это интересно
    Adblock
    detector