Come ottenere idee illimitate e sicure per pubblicare post sul blog in modo non ovvio (avviso spoiler: implica parlare con il pubblico)

La più grande sfida del successo dei blog è costantemente venire con idee coinvolgenti post sul blog che i lettori lo faranno in realtà godere. All’inizio, scriviamo semplicemente tutto ciò che normalmente diremmo ai clienti curiosi. Per alcuni mesi sembra facile. Ma allora…


Superiamo tutte le nostre idee iniziali e succede una delle due cose: ci rendiamo conto che i nostri articoli non sono in risonanza con il nostro pubblico, o siamo completamente a corto di idee. A volte accadono entrambi, e la mancanza di crescita unita alla fine delle nostre idee originali prosciuga la nostra motivazione.

A questo punto, molti imprenditori lasciano semplicemente morire i loro blog. Li abbiamo visti tutti: i blog con sei o dodici o forse anche venti post, tutti del 2014. Perseguono Internet, aspettando che qualcuno ci dia di nuovo la vita.

Nella migliore delle ipotesi, questi blog morti sono sprecate opportunità di interazione e coinvolgimento. Nel peggiore dei casi, sono in primo piano e rendono il sito Web, e quindi la società, un aspetto poco professionale.

Questo perché quei post iniziali sono stati scritti in un vuoto creativo. Senza feedback o coinvolgimento, trovare idee per gli articoli sembra una perdita di tempo. Scriverli sembra uno spreco ancora più grande. Ma non deve essere così.
Come ottenere idee per post di blog

Puoi creare un flusso infinito di idee per post di blog che il tuo pubblico sarà desideroso di leggere, interagire e condividere. Puoi imparare come strutturare i titoli e gli articoli per attirare un numero significativo di lettori da Google, facendo crescere sia il tuo blog che la tua attività. Tutto quello che devi fare è uscire dal tuo vuoto creativo e iniziare a parlare con il tuo pubblico.

Ottenere le tue idee direttamente dal tuo pubblico rende possibile creare contenuti che stanno già cercando. Ancora meglio, puoi impara la lingua che stanno usando per cercare quel contenuto. Quindi puoi usare quelle parole esatte nel titolo dell’articolo, aiutandolo a posizionarsi più in alto nei motori di ricerca e ad attirare l’attenzione del tuo pubblico di destinazione.

Questa guida ti guiderà attraverso diversi modi per comunicare con il tuo pubblico di destinazione, anche se non sono già sul tuo sito.

Come parlare al tuo pubblico

Esistono diversi modi per farlo, ma i sondaggi sono spesso i più efficaci, quindi ci concentreremo principalmente su quelli. Ti mostreremo anche come puoi comunicare con il tuo pubblico di destinazione se il tuo pubblico attuale è piccolo (o addirittura inesistente).

Metodo n. 1: esamina la tua lista e-mail per idee sui post di blog

Il posto migliore per iniziare è sempre con la tua lista di email. Queste persone conoscono già e piaci a te, quindi sono più disponibili a rispondere alle tue domande. Se hai fatto bene il tuo marketing, saranno anche membri del tuo pubblico di destinazione, quindi possono fornire informazioni su ciò che un pubblico più ampio potrebbe desiderare.

Indagare sul pubblico esistente ti aiuta anche ad approfondire le relazioni. Alla gente piace quando le aziende le ascoltano. A loro piace avere un impatto diretto sul tuo business e sentirsi come le loro opinioni contano. E quando inizi a creare contenuti in base alle loro idee, sapranno che hai prestato attenzione.

Ti consigliamo di adattare le domande al tuo pubblico, ma ci sono alcune domande di base che ogni azienda può utilizzare (riempi gli spazi vuoti con qualcosa di rilevante per la tua attività):

  • "Qual è la tua più grande sfida relativa a (vuoto)?"
  • "Quali sono le tue domande più importanti su (vuoto)?"
  • "Dove vedi le lacune nei servizi forniti dalle aziende in (vuoto)?"
  • "Come ti piacerebbe vedere le aziende colmare queste lacune / quali prodotti vorresti vederle creare?"

Ricorda che il tuo pubblico ha un tempo limitato, quindi meno domande fai, il è più probabile che le persone completino il sondaggio. Le persone tendono anche a correre attraverso sondaggi più lunghi. Secondo ricerca condotta da SurveyMonkey, le persone spendono in media:

  • 75 secondi su un sondaggio di una domanda,
  • 40 secondi per ogni domanda in un sondaggio di due domande,
  • 30 secondi per domanda se ce ne sono 3-10.

E peggiora solo se allunghi il sondaggio.

Queste risposte affrettate possono essere utili per alcune cose, ma non ti daranno le migliori idee per i post sul blog. Se vuoi gemme vere, mantieni il tuo sondaggio fino a una o due domande. Per idee più generali, vorrai comunque mantenere il sondaggio per 10 domande.

Dopo aver creato un solido elenco di domande, puoi renderle disponibili alla tua gente in diversi modi:

Uso TypeForm o SurveyMonkey
Entrambi questi strumenti sono eccellenti quando si tratta di creare sondaggi. Il preferito di CodeinWP è TypeForm. Lo abbiamo usato per il nostro sondaggio di hosting WordPress originale. Puoi semplicemente creare un sondaggio e quindi inviare un link ad esso ai tuoi abbonati alla newsletter.

Invia domande in raw
Un’alternativa è semplicemente inviare le tue domande come e-mail standard e quindi attendere che arrivino le risposte. L’aspetto negativo è che categorizzare le risposte che ricevi da questo tipo di sondaggio è più difficile.

Incorpora un sondaggio nel tuo sito WordPress
Puoi creare un semplice sondaggio tramite un pratico plug-in di WordPress e quindi incorporarlo in una pagina standard. Ecco come farlo.

typeform

Metodo n. 2: mostra sondaggi popup a tutti i visitatori

Un altro ottimo modo per ottenere informazioni dal tuo pubblico è creare un sondaggio popup che tutti i visitatori vedono quando accedono o escono dal tuo sito. Questi sondaggi sono efficaci perché ti consentono di raggiungere un pubblico più ampio, ma devono essere anche più brevi dei sondaggi e-mail. I visitatori possono apprezzare il tuo sito e desiderano contribuire a migliorarlo, ma non si sono ancora impegnati con te.

Idealmente, i sondaggi popup dovrebbero concentrarsi su una o due domande principali. Un ottimo esempio di questo è il nostro sondaggio popup sull’hosting di WordPress. Questa campagna si concentrava su due domande apparentemente semplici: quale compagnia di hosting usi e con quale probabilità lo consiglieresti, ma ci ha permesso di raccogliere una quantità incredibile di informazioni sugli host WordPress.

Puoi trovare più plug-in per sondaggi per WordPress che renderanno la creazione del sondaggio un gioco da ragazzi. Qualsiasi strumento di terze parti utile offrirà anche questa funzionalità.

Alcune opzioni:


Sondaggio YOP

Author (s): yourownprogrammer


88% di commenti


20.000 + Installa


WP 3.3 + Richiede

Ulteriori informazioni

yop-poll.zip

Versione corrente: 6.1.6

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2020


88% di commenti


20.000 + Installa


WP 3.3 + Richiede

Pagina del plugin di WordPress.org


Sondaggio YOP


Sondaggio, sondaggio, modulo & Quiz Maker di OpinionStage

Author (s): OpinionStage.com


88% di commenti


10.000 + Installa


WP 2.8 + Richiede

Ulteriori informazioni

social-polls-by-opinionstage.19.6.36.zip

Versione corrente: 19.6.36

Ultimo aggiornamento: 27 aprile 2020


88% di commenti


10.000 + Installa


WP 2.8 + Richiede

Pagina del plugin di WordPress.org


Sondaggio, sondaggio, modulo & Quiz Maker di OpinionStage


Quiz And Survey Master: il miglior plug-in per quiz, esami e sondaggi per WordPress

Author (s): ExpressTech


96% di commenti


30.000 + Installa


WP 4.9 + Richiede

Ulteriori informazioni

quiz-master-next.6.4.11.zip

Versione corrente: 6.4.11

Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2020


96% di commenti


30.000 + Installa


WP 4.9 + Richiede

Pagina del plugin di WordPress.org


Quiz And Survey Master: il miglior plug-in per quiz, esami e sondaggi per WordPress

Metodo n. 3: usa saggiamente l’email di benvenuto della tua newsletter

La tua email di benvenuto è la prima occasione che puoi, beh … dai il benvenuto alle persone nella tua newsletter, ed è anche un ottimo modo per ottenere un feedback immediato dai tuoi nuovi abbonati.

Questi possono essere impostati in modo abbastanza intuitivo con la maggior parte dei client di newsletter e-mail. Basta andare sul pannello di controllo per l’elenco di posta elettronica e cercare uno "autoresponder" caratteristica o direttamente per "email di benvenuto." È necessario impostare tali e-mail affinché vengano inviate a tutti i nuovi abbonati immediatamente dopo aver confermato la loro iscrizione.

La cosa più importante di questo metodo è di mantenere l’email di benvenuto effettiva breve, dolce e precisa. A queste persone piaci abbastanza da farti entrare nella loro casella di posta, ma non sono così impegnati come i tuoi abbonati esistenti.

Spesso la migliore domanda da porre qui è una delle domande sopra elencate: "Con cosa stai lottando rispetto a (vuoto)?"

Qualcuno che usa questo approccio con grande efficacia è Gabriela Pereira di DIY MFA. La sua e-mail iniziale è più lunga del normale perché il suo pubblico, scrittori, sono disposti a leggere più contenuti, ma termina con questa straordinaria sezione:

DIYMFAEMAIL

Nel corso di marketing di Gabriela, Pixels to Platform, condivide che forse un abbonato su 10 risponde effettivamente a questa domanda, ma le loro risposte hanno fornito molte delle sue migliori idee. Ha anche usato queste risposte per dare forma ai suoi post sul blog, incluso il contenuto dei suoi corsi.

Per una risorsa gratuita che spiega come far funzionare questo approccio per te, consulta la guida di Sean McCabe, Come far crescere il tuo pubblico di lettere a mano.

Metodo n. 4: dai un’occhiata ai tuoi dati

Parlare con il tuo pubblico è molto più di ascolto, e a volte non devi parlare affatto. I dati che hai già a disposizione possono dirti molto su ciò che il tuo pubblico vuole e su ciò che sta già funzionando.

Il tuo sito WordPress dovrebbe avere alcune analisi integrate, ma otterrai sempre informazioni più dettagliate da Google Analytics (GA). Se non hai già configurato GA, puoi farlo funzionare in pochi minuti con questa guida, inoltre ecco alcune strategie più avanzate una volta che hai capito le basi. Devi avere GA in esecuzione per almeno un mese prima di ottenere dati significativi.

Se hai già utilizzato GA, vai alla dashboard del tuo account e controlla le statistiche disponibili, concentrandoti sulle seguenti domande:

  • Quali sono gli articoli più popolari in questo momento?
  • Quali sono gli articoli più popolari di tutti i tempi? Sono diversi?
  • Perché pensi che questi siano gli articoli più popolari?
  • Puoi espandere / creare versioni aggiornate degli articoli più popolari?

Assicurati di annotare tutte le risposte.

C’è una buona probabilità che tu possa ottenere diverse idee per post di blog solo da queste domande, ma non abbiamo finito! A questo punto, dovresti sederti con il tuo strumento di brainstorming preferito e passare mezz’ora a rispondere ad un altro paio di domande:

  • Quali argomenti di articoli simili puoi trattare sul tuo blog?
  • Come puoi collegare questi articoli a contenuti popolari esistenti?

Imposta un timer e scrivi ogni idea che ti viene in mente. Quando hai un solido elenco di almeno venti idee, cerchia quelle che ti piacciono di più e inizia a trasformarle in contorni.

Come "parla con il tuo pubblico" quando hai appena iniziato

A questo punto, potresti pensare "Bene, questo è un ottimo consiglio, ma non ho ancora un pubblico". Oppure il tuo pubblico esistente potrebbe essere troppo piccolo per funzionare come una buona dimensione del campione.

Fortunatamente ci sono molti modi per trovare il tuo pubblico di destinazione e chattare con loro.

I tre posti principali che dovresti cercare sono Quora, forum e social media.

Passaggio 1: identifica il tuo pubblico di destinazione

Devi sapere esattamente chi è il tuo target di riferimento prima di poter comunicare con loro. Abbiamo già creato una guida completa su come identificare e trovare il tuo pubblico sui social media, quindi ripasseremo alcune nozioni di base qui.

Tecnicamente, puoi scegliere qualsiasi gruppo di persone come pubblico di destinazione, ma se non sono interessati ai tuoi prodotti / servizi, stai sprecando molto tempo e probabilmente denaro. Quindi devi trovare le persone che la tua azienda è meglio attrezzata per servire, non solo le persone con cui vuoi lavorare.

Puoi identificare il tuo pubblico target ponendoti alcune domande:

  • In che modo i tuoi prodotti / servizi aiutano le persone?
  • Per chi hai originariamente creato i tuoi prodotti / servizi?
  • Queste persone acquistano effettivamente prodotti o servizi come i tuoi?
  • Il tuo prodotto / servizio è rilevante per uno, due o tutti i sessi?
  • Quale fascia di età ottiene il massimo beneficio dai tuoi prodotti / servizi?
  • Quali sono i loro valori fondamentali?
  • Vuoi concentrarti sulle vendite locali o la tua attività è internazionale?
  • I tuoi prodotti / servizi sono ideali per le persone in determinati settori??
  • Quanto devono guadagnare i clienti per poter permettersi comodamente i tuoi servizi / prodotti?

Puoi utilizzare la risposta a queste domande per creare un profilo demografico per il tuo pubblico di destinazione, che a sua volta può aiutarti a capire dove trovarle.

Passaggio 2: utilizzare Quora per ottenere idee per i post sul blog

quora
quora è uno dei posti migliori in cui cercare idee per i post di blog perché mostra esattamente quali domande il tuo pubblico sta ponendo e quali risposte vengono offerte. Ciò semplifica il miglioramento e l’espansione di tali risposte.

Puoi usare Quora sia come strumento di marketing sia come strumento di ricerca:

  1. Segui gli argomenti pertinenti alla tua nicchia (Quora stessa suggerisce che gli utenti seguano dieci argomenti).
  2. Trova le risposte alle domande più popolari e pubblicale come post di blog. Usa la stessa identica formulazione utilizzata dalle persone.
  3. Rispondi alla domanda su Quora e includi un link al tuo post di blog per riferimento / maggiore profondità.

Abbiamo parlato in modo più dettagliato di come utilizzare Quora nella nostra guida approfondita all’avvio di un blog (# 16 e # 38).

Passaggio 3: utilizzare forum e social media per ottenere idee per i post sul blog

Forum e social media sono anche ottimi strumenti per capire cosa il tuo pubblico vuole sapere. Puoi raccogliere una grande quantità di informazioni semplicemente seguendo i thread, i gruppi e gli hashtag giusti.

Su forum e social media puoi anche chiedere direttamente al tuo pubblico cosa vogliono. Puoi farlo pubblicando una domanda aperta o creando un sondaggio. Le domande che abbiamo usato sopra, in particolare "Con cosa stai lottando rispetto a (vuoto)" sono spesso i più efficaci per ottenere risposte utili qui.

In alcuni casi, in particolare se lavori in una piccola nicchia o fai parte di una community di colleghi blogger, puoi persino chiedere direttamente "Cosa dovrei blog su questa settimana?" Gestisco un blog per scrittori, quindi lo faccio spesso su Twitter. A volte la trasformerò in una domanda a risposta aperta, ma più spesso utilizzo un sondaggio. Questo è uno che ho eseguito di recente, con ogni opzione che è uno dei miei temi di blog regolari.

Ognuna di queste idee per post di blog è abbastanza specifica da fornire indicazioni, ma abbastanza ampia da darmi un po ‘di libertà creativa. Si basano anche sui tre temi principali del mio blog: scrittura, produttività e salute mentale. Puoi fare qualcosa di altrettanto ampio o persino chiedere ai tuoi follower di scegliere tra titoli specifici.

Hey #amwriting Twitter! Di cosa dovrei blog sulla prossima settimana?

– Dianna Gunn (@DiannaLGunn) 4 ottobre 2017

Naturalmente, questo funziona solo in comunità altamente attive. Se hai meno di 3.000 follower su una determinata piattaforma di social media, probabilmente non otterrai una risposta significativa. Ma potresti comunque essere in grado di eseguire un sondaggio di successo per le idee sui post di blog nei forum pertinenti.

Creare un calendario editoriale usando ciò che hai imparato

Una volta ottenuto un elenco esaustivo di idee per post di blog, è tempo di crearne uno calendario editoriale. Questo ti aiuta a mantenere un programma blog coerente, uno dei fattori più importanti per il successo di qualsiasi blog. Ti aiuta anche a tenere traccia di quali argomenti hai trattato in modo da sapere quando è necessario riempire nuovamente l’elenco.

Il numero di articoli che pubblichi ogni mese dovrebbe essere basato su due fattori: (1) quanto velocemente le cose si muovono nel tuo settore e (2) quanti articoli puoi pubblicare al mese senza sacrificare la qualità.

In generale, più volte riesci a pubblicare post, maggiore sarà il traffico che raggiungerai sul blog. Ricerca condotta da Hubspot mostra che i blog aggiornati 16 volte al mese ricevono in media 3,5 volte il traffico rispetto ai blog che pubblicano solo 0-4 volte al mese.

(Grafici di Visualizer Lite.)

Ma pubblicare più di 16 volte al mese funziona solo se riesci a mantenere la qualità tra gli articoli. Google lo è costantemente aggiornando i loro algoritmi per classificare i siti in base alla qualità, e il 94% delle persone online condivide articoli basati sull’utilità. In altre parole, le persone troveranno e condivideranno i tuoi contenuti solo se sono effettivamente utili.

Questo rende il numero ideale di articoli il numero più alto che puoi produrre ogni mese senza sacrificare la qualità. Se per ora puoi produrre solo un articolo di alta qualità a settimana, concentrati sul rendere quel singolo articolo il meglio che può essere. Man mano che la tua azienda cresce, prendi in considerazione l’assunzione di liberi professionisti per aumentare la tua frequenza post.

Alcune nicchie richiedono anche posti più frequenti di altre. Siti di notizie o siti incentrati su settori frenetici possono richiedere brevi post giornalieri su articoli settimanali più lunghi. Altre nicchie, come la mia nicchia di scrittura creativa, perdonano maggiormente i blog che pubblicano una volta alla settimana o anche una volta al mese. Dai un’occhiata a cosa stanno facendo i blog di maggior successo nel tuo settore e prova a creare un programma simile.

Consiglio finale

Esistono dozzine di modi per creare idee per post di blog eccellenti, ma il modo migliore per garantire il successo dei tuoi contenuti è quello di sradicarlo in ciò che il tuo pubblico già desidera. E il modo migliore per scoprire cosa vogliono è comunicare direttamente con loro.

Sentirsi sopraffatto? Utilizzare questo elenco di controllo per superare i passaggi:

  • Crea un profilo demografico per il tuo pubblico di destinazione
  • Aggiungi una singola domanda: "Quali sono le tue più grandi lotte legate a (vuoto)" – alla tua e-mail di benvenuto della risposta automatica
  • Iscriversi per TypeForm o SurveyMonkey
  • Crea un sondaggio lungo 2-10 domande
  • Invia il sondaggio ai tuoi iscritti alla newsletter
  • Invia un’email di follow-up dopo 10 giorni a chiunque non abbia completato il sondaggio
  • Installa un plug-in per sondaggi WordPress specializzato
  • Crea un sondaggio popup con 1-2 domande usando il tuo nuovo plugin
  • Dai un’occhiata a Google Analytics per scoprire i 10 articoli più popolari e il brainstorming su argomenti simili
  • Iscriviti a Quora e segui dieci argomenti relativi alla tua nicchia
  • Trova i forum nella tua nicchia e guarda le discussioni più popolari; brainstorming contenuto basato su quei thread
  • Unisciti ai siti di social media popolari con il tuo pubblico di destinazione e segui le categorie / gli hashtag pertinenti
  • Se hai già un discreto seguito sui social media o una buona reputazione in un forum, chiedi quale tipo di contenuto desiderano

Al termine, avrai più idee per i post sul blog di quante ne sappia cosa fare (in caso contrario, puoi sempre controllare questo nostro post aggiuntivo su ThemeIsle – elenca altri 20 modi per elaborare idee per post di blog per il tuo blog WordPress).

Inoltre, siamo curiosi, qual è il tuo approccio attuale quando si tratta di elaborare idee interessanti e interessanti per i post sul blog?

Non dimenticare di partecipare al nostro corso intensivo per accelerare il tuo sito WordPress. Con alcune semplici correzioni, puoi ridurre i tempi di caricamento anche del 50-80%:

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map